pesche ripiene con o senza bimby

Le pesche ripiene sono una ricetta tipica estiva della mia zona infatti in piemonte e a Torino soprattuto nel periodo delle pesche lo trovate in quasi in tutti i ristoranti che si rispettano 🙂
E’ possibile farlo anche con le pesche sciroppate ma il gusto delle pesche fresche è imbattibile.

Ovviamente devono piacervi anche gli amaretti e il cioccolato !

  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 6 Pesche gialle (non croccati)
  • 10 Amaretti
  • 1 Uova
  • 1 cucchiaio Cacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaio Zucchero
  • 2 cucchiai Rum (oppure amaretto di Saronno)

Preparazione

  1. Lavate e tagliate a metà le pesche senza sbucciarle si magiano con tutta la buccia.

    Togliete il nocciolo e scavatele un pò e mettete da parte la polpa.

    Mettete da parte 3 amaretti e sbriciolateli grossolanamente.

    Prendete un frullatore ( io ho usato il bimby ) e inserite nel boccale la polpa delle pesche gli amaretti sbriciolati riamasti, l’uovo e il cacao quindi frullate per 1 minuto. Se avete il bimby mettete tutto nel boccale e frullate per 45 secondi velocità 5.

    La consistenza deve esser quella di una crema ma si deve sentire la granulosità degli amaretti.

    Accendete il forno a 180 gradi statico.

    Adagiate le mezze pesche su una teglia dove avrete adagiato della carta forno. All’interno delle pesche aggiungete uno o due cucchiai di farcia e spolveratele con gli amaretti che avevamo messo da parte prima.

    Inserite nel forno e fate cuocere per 30/35 minuti per vedere se sono cotte infilzate nel bordo la pesca la consistenza deve essere soda.

    Lasciate riposare per un ora e poi servite. Possono essere mangiate sia tiepidi che fredde.

     

     

Note

Se provate la mia ricetta mandatemi la foto del risultato la pubblicherò sulla mia pagina FB

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.