Mandorle caramellate

L’idea che vi propongo oggi può avere una doppia valenza, infatti la ricetta delle mandorle caramellate può essere usata per la propria golosità o può essere un’idea per un regalo ai nostri amici!  Se la regalate i vostri amici quando saranno sul divano a guardare un film vi ringrazieranno e penseranno a voi, invece se le farete per voi non smetterete di mangiarle fino all’ultima sono buonissime e supergolose!

Possono anche essere una valida alternativa ai dolci da mettere nella calza della befana!

Ma ora andiamo a prepararle, non so se si mette più tempo a farle che a mangiarle!

 

mandorle caramellate ricetta
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Mandorle (tostate con la pelle) 200 g
  • zucchero di canna 80 g
  • burro 10 g
  • Acqua (succo di arancia) 10 g

Preparazione

  1. Come spesso capita vi do la doppia versione bimby e pentola, ma preparatevi sono semplici da fare in tutti e due i modi !

    Prima di tutto bisogna tostare le mandorle, se non le avete comprate già tostate.

    Per tostarle vi consiglio di farle in forno ma dovete stare vicino li vicino per controllare che non si brucino, perchè basta veramente poco !

    Accendete il forno a 160 gradi statico.

    Mettete le mandorle in una teglia coperta da carta forno, mi raccomando devono essere ben distanziate fra di loro.

    Fatele cuocere per circa 10 minuti, poi controllate e mescolatele e fate cuocere per altri 3/4 minuti controllando che non brucino.

    Ed ecco tostate le mandorle che potete conservare, una volte fredde, in un contenitore ermetico e usare per mille altre ricette (avete provato il mio pollo alle mandorle??)

     

    Bimby 

    Mettiamo nel boccale pulito e ben asciutto le mandorle, lo zucchero (usate quello a grani e non super fine) e il burro.

    Azionate il bimby a temperatura varoma per 5 minuti a velocità 1 AZIONANDO L’ANTIORARIO altrimenti avrete la farina di mandorle , che si è buona ma per questa ricetta non serve!

    Accendete il forno a 140 gradi statico.

    Finita la prima cottura aggiungete l’acqua o il succo di un arancia o mandarino (come ho fatto io) e fate cuocere per altri 10 minuti temperatura varoma velocità 1 sempre antiorario. Non vi preoccupate se fa un rumore diverso dal solito è solo lo zucchero che fa attrito!

    Adagiamo le mandorle in una teglia rivestita da carta forno (se fate anche la tostatura usate pure la stessa carta!) . Anche in questo caso mettetele ben separate e fate cuocere per 10 minuti a 140 gradi statico.

    Pentola

    Anche in questo caso quello che è da fare è molto semplice!

    Mettete in una padella lo zucchero e accendete a fuoco medio.

    Aggiungete l’acqua o il succo di un frutto. Appena inizia a fare le bolle aggiungete il burro le mandorle.

    Abbassate la fiamma e continuate a mescolare se vedete che il caramello inizia ad annerirsi togliete dal fuoco ma continuate a mescolare.
    Vedrete che il caramello da liquido diventerà bianco e si attaccherà alle mandorle. Si formerà una palla unica ma continuando a girare in poco le mandorle si separeranno tra di loro e questo è il momento che vi fa capire che le mandorle sono pronte.
    Lasciate raffreddare a temperatura ambiente in una teglia, distanziando bene le mandorle.

    Ed eccole pronte appena saranno fredde potete confezionarle in sacchetti alimentari o in barattoli di vetro con tappo ermetico. Volendo potete aggiungere qualche fiocchetto e aggiungerle nei cesti di natale!

Precedente Clementine caramellate un dolce non dolce diverso! Successivo Antipasto di Carciofi e Gamberi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.