Rigatoni con Moscardini e nero di Seppia

Io mi diletto a cucinare, lei a scattare foto! 

Ormai riveste più ruoli, l’assaggiatrice ufficiale di “Cucina e non solo” è anche diventata la “fotografa” dei miei piatti. Avete capito chi è, no? …  E’ mia figlia, una presenza che mi rassicura e mi dà costante sostegno…^__^
Riesce, infatti, a dare quel tocco in più ai miei piatti, rendendoli ancora più belli e luminosi… 
Non è da me fare complimenti, ma devo ammettere che li merita..

Rigatoni con Moscardini e Nero di Seppia

I tortiglioni con moscardini e nero di seppia sono un primo piatto molto scenografico, grazie all’utilizzo del pigmento che viene secreto dai cefalopodi, quali seppie, polpi, moscardini o calamari. Io ho acquistato il nero di seppia già confezionato in piccole bustine; bastano poche gocce per conferire non solo il colore, ma tanto gusto al piatto 

INGREDIENTI:

300 g di Rigatoni
300 g Moscardini o calamaretti
Olio Extravergine di Oliva
1 Spicchio di Aglio
10 g di Nero di seppia
Gambi di prezzemolo
Passata di Pomodoro qb
Pomodorini qb
Vino bianco
Sale

PROCEDIMENTO PER RIGATONI CON MOSCARDINI E NERO DI SEPPIA :

Pulite i moscardini, lavateli sotto l’acqua corrente e fateli sgocciolare.
Scaldate in una padella l’olio con lo spicchio di aglio assieme ai gambi del prezzemolo.
Unite i moscardini e fateli rosolare a fiamma alta per pochi minuti, sfumateli con il vino bianco e proseguite la cottura per altri 15 minuti.
Unite i pomodorini, la passata di pomodoro e il nero di seppia e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Cuocete la pasta, salatela e scolatela al dente.
Saltate i rigatoni con il sugo dei moscardini, unite una spolverata di pepe, mescolate e servite.
Profumate il piatto con basilico e timo. Buon Appetito!

Precedente Torta Paradiso Successivo Risotto alle Fragole