Torta salata di semola patate e speck

Dopo tanti dolci pasquali e non, e dopo  aver provato ed apprezzato il gattò, che ormai faccio alternandolo a questo, sfogliando il libro ‘Le mie torte salate’ di Montersino, mi sono imbattuta in quest’altra preparazione, sempre con le patate come protagoniste, tanto semplice quanto buona.
Promossa a pieni voti! E questo pur non avendo alcuni degli ingredienti presenti nella ricetta.
Per cui ve la propongo senza indugio, con le mie varianti e le omissioni, tanto con l’arrivo della primavera le gite fuori porta aumentano e quindi questa può essere una valida, saporita e saziante alternativa!

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione1 Giorno 16 Ore
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gpatate (lessate)
  • 70 gfecola di patate
  • 80 gmozzarella di bufala
  • 100 gparmigiano Reggiano DOP
  • 60 gspeck
  • 16 glievito istantaneo per preparazioni salate
  • 5 gsale
  • 4uova
  • 1tuorlo
  • 130 gsemola di grano duro rimacinata
  • 20 mlzucchero
  • 12 gmiele di acacia
  • rosmarino

Per la finitura:

  • 300 mlpatate (lesse)
  • rosmarino
  • olio di oliva
  • 50 gparmigiano Reggiano DOP

Preparazione

  1. – Impastare le uova, il tuorlo il miele e lo zucchero, unire le polveri e amalgamare.

    – Aggiungere le patate tagliate a dadini, la mozzarella e lo speck tritati, e il rosmarino tritato a coltello.

    – Versare il composto in una tortiera ricoperta di carta forno, e decorare con patate tagliate a rondelle e rosmarino tritato.

    – Spolverare col parmigiano (o pangrattato), ungere con un filo d’olio e infornare a 180°C per mezz’ora circa.

    – Servire tiepida.

/ 5
Grazie per aver votato!

10 Risposte a “Torta salata di semola patate e speck”

  1. Ciao Sabrina!Cosa vedono i miei occhi a quest'ora…Posso venire a pranzo da te????????? :)))))))))))Una curiosità: le rondelle di patata per la decorazione sono lesse anche loro??Quasi quasi la preparo per la scampagnata del primo maggio!!Un bacio grande e un caro saluto!

  2. Bentrovata Maria Teresa!Un po' tardi per il pranzo… ma un pezzettino di cioccolato insieme ad un buon caffè lo prenderei volentieri insieme a te!!!Sì, le rondelle sono lesse… si vede che avevi proprio fame perché è scritto AhahahahahahScherzi a parte, provala e poi fammi sapere!A presto :))

  3. Ahahahahahahahahahhahahahaha…Si… come la pubblicità… "non ci vedo più dalla fame…!!!!Che rimbambita che sono :))Arrivo per il caffè allora??? Che sorseggiato amaro dopo il cioccolato lo adoro…Ti abbraccio forte! :**

  4. Ciao Sabri quello che proponi nel tuo blog è sempre molto interessante, questa di oggi è una ricetta che mi piace molto adoro lo speak e adoperarlo in un rustico mi piace molto. La farò sicuramente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.