Torta Giardino di fragole

Per festeggiare la primavera non c’è niente di più evocativo di un giardino, se poi è pieno di fragole è anche meglio, giusto?
E allora, avendo a disposizione tante belle fragole, tra il dire e il fare questa volta è bastato davvero poco e in una sola giornata ho preparato questa fresca e leggera torta sempre targata Montersino.
L’esecuzione  è più facile rispetto alla Caraibi o alla Quadro d’autore soprattutto se alcune basi come il pandispagna e la meringa italiana, sono già in freezer pronte per l’uso.
Ah non vi ho detto la cosa più importante: è buonissima! Come tutte le sue torte fatte fin’ora, crea dipendenza! Ragion per cui ho adeguato le dosi ad uno stampo quadrato 20×20 (piccolino ma non troppo)…cos’altro dire? Fatela!

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di riposo1 Giorno
  • Porzioni6
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Dosi per un quadro d’acciaio 20×20

Geleè allo yogurt:

  • 250 gyogurt bianco naturale
  • 30 gzucchero
  • 4 gcolla di pesce (2 fogli)

Mousse di fragole:

  • 300 gfragole
  • 250 gpanna da montare, 35% di lipidi
  • 40 gzucchero
  • 2 gcolla di pesce (1 foglio)

Bagna al limoncello:

  • 75 gacqua
  • 75 gsciroppo di zucchero
  • 1 cucchiaiolimoncello

Finitura della giardino di fragole:

Preparazione della giardino di fragole

Per la geleè allo yogurt:

  1. – Su un vassoio, posizionare il foglio di acetato e il quadro d’acciaio , quindi tagliare le fragole (già lavate e asciugate)e disporle a piacere.

    In mancanza dell’acetato potete usare la pellicola avendo cura di stenderla sul vassoio senza grinze, poi procedere.

    – Scaldare una parte dello yogurt al micro o a b.m. , sciogliervi dentro la colla di pesce precedentemente ammollata e strizzata, mescolare bene. Unire al resto dello yogurt, zuccherare e colare la mousse sulle fragole.

    Congelare.

Per la mousse di fragole:

  1. -Frullare le fragole con lo zucchero, scaldarne una parte e unire la colla di pesce ammollata e strizzata, mescolare bene. Unire questo composto al resto della polpa  di fragole.

    – Mescolare la polpa alla meringa, con movimenti delicati.

    – Aggiungere il composto ottenuto alla panna montata.

Per la bagna al limoncello

  1. – Preparare lo sciroppo o soluzione di zucchero portando a bollore 70 g di acqua con 30 g di zucchero. Non appena si fredda, prelevare la dose indicata negli ingredienti e unire i 75 g di acqua e il limoncello.

Composizione e finitura della giardino di fragole:

  1. – Prendere il quadro con la gelée congelata, e fare uno strato di mousse di fragole con l’aiuto del sac-a-poche.

    – Coprire la mousse con le fette di pds inzuppate di bagna al limoncello.

    – Fare un altro strato di mousse

    – Finire con il pds imbevuto.

    – Coprire il dolce con pellicola e passare in congelatore.

  2. La vostra giardino di fragole è pronta.

    Il giorno che decidete di consumarla, tiratela fuori dal congelatore, capovolgete la torta su un vassoio e dopo averla ammirata, gelatinate, decorate con fragole e pistacchi, togliete il quadro e se volete rifinite i bordi ( la parte a contatto con il quadro è leggermente più chiara dell’interno, per cui se rifilate avrete una visione più  ‘colorata’).

    Passate la torta in frigo per almeno 3 o 4 ore avendo cura di tenerla a t.a. almeno un’ora prima di servirla per gustarla al meglio.

Consigli:

– Sia per la mousse di fragole che per la geleè allo yogurt, potete aumentare leggermente la dose di zucchero in base ai vostri gusti.

/ 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “Torta Giardino di fragole”

  1. Uhhhhhh che meraviglia Sabrina!!!!!!!!!!!Questa non si può non farla adesso che si avvicina il periodo delle fragole…Grazie per averla condivisa!Un grosso bacio :*************

  2. Ciao Sabri che bella preparazione per questo inizio settimana: fresca, colorata e sicuramente buonissima. Incominciamo molto bene chissà a fine settimana quanti chili in più avrò soltanto guardando queste leccornie fantastiche. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.