Zuppa di fagioli bianchi con patate, peperoni e cozze

Da sempre le zuppe di legumi sono un fantastico “confort food” invernale: calde, cremose e saporite divengono il piatto perfetto per mitigare il freddo delle serate di questa stagione.
La zuppa di fagioli bianchi con patate, peperoni e cozze aggiunge un tocco di ulteriore bontà abbinando questi fantastici molluschi ai fagioli bianchi dando così vita ad un piatto gustoso e completo che vi sorprenderà.

Zuppa di fagioli bianchi con patate, peperoni e cozze
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    1,50 ora
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Fagioli bianchi secchi 300 g
  • Cozze 1 kg
  • Patate 350 g
  • Peperoni 200 g
  • Cipolle 150 g
  • Alloro 2 foglie
  • Aglio 1 spicchio
  • Peperoncino fresco 1
  • Vino bianco secco q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Mettere i fagioli ammollo il giorno prima quindi sciacquarli, scolarli e lasciarli da parte

  2. In un’ampia padella versare un giro d’olio e far rosolare lo spicchio d’aglio

  3. Una volta che l’aglio inizia a colorarsi eliminarlo, aggiungere le cozze ben pulite, mezzo bicchiere di vino bianco, incoperchiare e far andare a fiamma allegra per una decina di minuti sin quando le cozze non si aprono

  4. Sgusciare le cozze e riservarle al caldo, filtrare il liquido di cottura e riservare anch’esso

  5. In un tegame, preferibilmente in coccio o in rame versare un giro d’olio, farlo andare a temperatura quindi unire la cipolla affettata sottilmente, il peperoncino tritato e i peperoni tagliati a listarelle sottili

  6. Una volta che la cipolla è appassita aggiungere i fagioli, le foglie d’alloro, l’acqua di cottura delle cozze filtrata aggiungendone altra, se serve, fino a coprire i legumi e far andare a fuoco basso e pentola coperta per un’ora circa

  7. Passato il tempo unire le patate tagliate a tocchetti, regolare di sale e far andare per altri trenta minuti aggiungendo ulteriore acqua se necessario

  8. In ultimo aggiungere le cozze sgusciate, continuando la cottura per cinque minuti quindi eliminare le foglie d’alloro e servire versando un filo d’olio a crudo in ogni piatto

  9. Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook

    Lascia il tuo commento nello spazio apposito qui sotto

Precedente Gulasch in pentola a pressione Successivo Carbonara di terra e di mare eretica e alcolica