Crea sito

Pollo alla birra con la pentola a pressione

pollo alla birraAvete poco tempo e volete preparare qualcosa di veloce, semplice e gustoso? Questa ricetta fa il caso vostro. Il pollo alla birra cucinato con la pentola a pressione è un piatto molto buono e facilissimo da fare, un secondo delizioso di cui vi innamorerete: la dolcezza della cipolla in contrasto con l’amarostico della birra dona quel gusto unico e appetitoso che ha fatto del pollo alla birra una delle ricette più apprezzate. Forse non tutti sanno che l’origine dei polli attuali risale a circa 5.000 anni fa. I polli domestici di oggi, appartenenti alla famiglia dei Fasianidi, discendono dai cosiddetti “galli selvatici della giungla”, esistenti in varie zone del Sud-Est asiatico, dove pare aver avuto origine la pratica della pollicoltura. E dopo questo breve excursus sull’origine dei polli, di seguito il procedimento.

Pollo alla birra

Ingredienti per due persone:
2 cosce di pollo intere
Una birra chiara da 33 cl
2 cipolle dorate grandi
pepe nero qb
Olio extravergine

Preparazione:
Versare un giro d’olio nella pentola a pressione, portarlo a temperatura e aggiungere le cipolle affettate finemente

Fare appassire la cipolla, aggiungere un dito di birra, fare sfumare quindi aggiungere le cosce di pollo e soffriggerle per un paio di minuti facendole dorare da entrambi i lati

Versare la rimanente birra, regolare di sale e chiudere la pentola a pressione abbassando la fiamma

Lasciare cuocere per una quarantina di minuti dal fischio dopodiché far sfiatare il vapore e togliere il coperchio. (Se si usa una pentola normale la cottura dovrà durare poco più di un’ora a pentola coperta)

Continuare la cottura, alzando la fiamma sino a quando la birra non sarà completamente evaporata e la salsina addensata

Fare riposare per un paio di minuti, prelevare le cosce dalla pentola, e servirle accompagnate con la salsina di cipolla alla birra e il pepe nero macinato al momento

 


Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook

Lascia il tuo commento nello spazio apposito qui sotto