Crea sito

Gamberoni tiepidi allo zenzero con zucchine e cipolle croccanti

I gamberoni tiepidi allo zenzero con zucchine e cipolle croccanti sono una ricetta sfiziosa e leggera, semplice e veloce da preparare, perfetta da gustare nelle calde serate estive (ma non solo…).
Zenzero e aceto balsamico si sposano perfettamente col gusto intenso e delicato dei gamberoni appena scottati, la fresca croccantezza delle zucchine e delle cipolle crude e donano quel tocco lievemente acido ed “esotico” che rende questo piatto particolare, insolito e stuzzicante, dove tutti gli elementi si fondono in un insieme equilibrato e intrigante.

Gamberoni tiepidi allo zenzero con zucchine e cipolle croccanti

Ingredienti per quattro persone:
Un kg di gamberoni freschi
Una zucchina grande
Una cipolla rossa fresca grande
10 g di zenzero
Polvere di capperi qb
Aceto balsamico qb
Pepe nero qb
Olio extravergine

Preparazione:
Pulire i gamberoni togliendo testa, carapace e filetto intestinale e metterli a marinare in frigo per una ventina di minuti in un’emulsione preparata con olio aceto balsamico, zenzero grattuguato e una presa di sale

Prendere la cipolla, sbucciarla e tagliarla a fette piuttosto spesse quindi immergerle nell’acqua fredda in modo che si addolciscano

Sciacquare la zucchina e con l’apposito attrezzo tagliarla a julienne immergendo i fili ottenuti in acqua e ghiaccio in modo da preservarne il colore e mantenerli croccanti

Riscaldare una padella antiaderente e una volta giunta a temperatura disporre i gamberoni prelevati dalla marinata scottandoli due minuti per lato

Prelevare i gamberoni dalla padella, metterli in un recipiente, farli intiepidire quindi aggiungere le cipolle e le zucchine ben scolate

Condire con un filo di olio extravergine, una presa di sale, una di polvere di capperi e amalgamare

Impiattare creando un “letto” di zucchine a julienne e disponedogli sopra i gamberoni con i dischi di cipolla

Gamberoni tiepidi allo zenzero


Scopri tutte le mie ricette cliccando qui e seguimi anche su facebook

Lascia il tuo commento nello spazio apposito qui sotto