Tiramisù al pandoro

Buongiorno carissimo lettori, oggi vi propongo un golosissimo tiramisù al pandoro.

Ebbene si dopo le grandi abbuffate di Natale in dispensa, sicuramente è avanzata più di qualche fetta di pandoro, bene utilizziamole rivisitando un grande classico della pasticceria.

Facciamolo diventare un dessert di gran classe come il tiramisù al pandoro, dai seguitemi che vi spiego nei dettagli …

Iscrivetevi al mio canale YouTube CuciniAmo con Chicca per non perdervi le mie VIDEO RICETTE!

Tiramisù al pandoro

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Porzioni:4 coppe
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 6 Uova
  • 1 Pandoro
  • 6 cucchiai Zucchero
  • 250 g Mascarpone
  • q.b. Caffè
  • q.b. Cacao amaro in polvere
  • q.b. Zuccheri glitterati
  • 2 cucchiai Latte

Preparazione

  1. Per preparare il tiramisù al pandoro come primo passaggio, occorre dividere i rossi d’uovo dagli albumi, quest’ultimi vanno montati a neve fermissima dopodiché teneteli in frigorifero.

  2. Nel frattempo preparate il caffè, versatelo in un piatto fondo aggiungendo a un pò di latte.

    Prendete i rossi d’uovo e con un frullatore sbatteteli con lo zucchero finché non diventano belli spumosi, poi unite il mascarpone e continuando a mescolare unite gli albumi montati a neve che avete tenuto da parte, mescolate molto delicatamente senza smontare il composto.

  3. Ora prendete un bicchiere a coppa larga e distribuite sul fondo qualche cucchiaio di crema al mascarpone, proseguite con una fetta di pandoro leggermente imbevuta nel caffè latte e continuate con un altro strato di crema e qualche goccia di cioccolata.

  4. Continuate fino ad esaurimento degli ingredienti, quindi terminate con un generoso strato di crema ricoperta da una abbondante spolverizzata di cacao e praline argentate.

  5. Riponete il vostro tiramisù al pandoro in frigorifero per almeno 2 ore e mezzo prima di poterlo servire.

    Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle mie ultime novità seguimi anche sulle pagine di Facebook Google+ Twitter e Pinterest ——> se vuoi tornare alla home CLICCA QUI! 

Consiglio

Se preferite pastorizzare le uova cliccate qui 

Precedente Tortino di patate con funghi Successivo Nidi di pasta fresca al salmone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.