Polpette alla pizzaiola

Chi non adora le polpette?! Sono un secondo piatto davvero ghiotto molto amato dai piccini. Le Polpette alla pizzaiola si preparano con carne trita, aromi e uova, quest’ultimo ingrediente potete anche ometterlo 😉

Vengono cotte nel sugo di pomodoro e non fritte quindi più leggere e verso fine cottura aggiungo la mozzarella cosi da fare ingolosire proprio tutti!

Se non lo avete ancora fatto iscrivetevi al mio canale YouTube CuciniAmo con Chicca per non perdervi le mie VIDEO RICETTE

  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:30 minuti
  • Porzioni:4 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 200 g carne macinata di vitello
  • 350 g carne macinata di pollo
  • q.b. Origano
  • 3 cucchiai Pangrattato
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • q.b. Aglio
  • 1 Uova
  • 1 Tuorlo
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • 250 ml Passata di pomodoro
  • 150 g Mozzarella

Preparazione

  1. In una ciotola capiente mettete la carne trita, poi aggiungete le uova, il pangrattato, sale, pepe e un pizzico di aglio in polvere.

  2. A questo punto con il composto ottenuto andate a formare delle sfere e tenete da parte. Ora scaldate un filo di olio di oliva in una padella con lo spicchio di aglio.

  3. Versate la passata di pomodoro e fate cuocere fino al bollore, dopodiché unite le polpette, aggiustate di sale e condite con l’origano e proseguite la cottura per circa 15 minuti.

  4. Unite la mozzarella tagliata a cubetti quando inizia a sciogliersi togliete dal fuoco le vostre polpette alla pizzaiola e servite calde e filanti.

  5. Prova anche: 

    Le polpette con robiola

    Polpette di patate in padella

Consigli …

Potete conservare le polpette alla pizzaiola in frigorifero per 2-3 giorni ben chiuse in un contenitore ermetico.

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità seguimi anche sulle pagine di Facebook Google+ Twitter e Pinterest ——> se vuoi tornare alla home CLICCA QUI!

Precedente Pancake alle zucchine Successivo Pasta tiepida con philadelphia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.