Anelli di calamari al forno

Gli anelli di calamari al forno sono buoni come fritti, sicuramente molto più leggeri, proprio per questo ne potrete mangiare in grandi quantità!

La panatura è ricca di gusto e semplicissima da fare, sono un antipasto o secondo piatto delizioso e veloce, vengono preparati con varie spezie, paprika, aglio e prezzemolo, più un filo di olio extravergine di oliva, niente di più semplice li prepariamo insieme?

Se non lo avete ancora fatto iscrivetevi al mio canale YouTube CuciniAmo con Chicca per non perdervi le mie VIDEO RICETTE

  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:10 minuti
  • Cottura:20 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Medio

Ingredienti

  • 600 g Calamari
  • 200 g Parmigiano reggiano
  • 1/2 cucchiaino Paprika
  • q.b. Aglio in polvere
  • 2 cucchiai Olio di oliva
  • 1 mazzetto Prezzemolo

Preparazione

  1. Pulite i calamari con una mano afferrate la testa del calamaro e con l’altra il corpo, tirate la testa in modo da determinare il distacco delle interiora.

  2. Cercate la pinna di cartilagine trasparente che si trova nel mantello ed estraetela delicatamente, quindi passate il calamaro sotto acqua corrente ed eliminate la pelle ed eventuali residui della sacca.

  3. Quindi tagliate il mantello ad anelli e unite questi ai tentacoli, dopodiché preparate la panatura: ponete in una ciotola il pangrattato e unite la paprika dolce, il sale e l’aglio.

  4. Ora mescolate nella panatura gli anelli e i tentacoli, mescolateli bene in modo che aderisca su tutti i lati, quindi con un setaccio levate la panatura in eccesso.

  5. Disponete il pesce in una teglia ricoperta da carta forno e cuocete in forno con un filo di olio d’oliva per 20 minuti a 180°C. in forno statico.

  6. Terminata la cottura i vostri anelli di calamari al forno, saranno pronti per essere portati in tavola e gustati ben caldi e serviti con un spruzzo di limone e prezzemolo tritato.

Consigli …

Vi consiglio di consumare gli Anelli di calamari al forno ancora al momento ben caldi. Vi sconsiglio la surgelazione.

Per rimanere aggiornato sulle ultime novità seguimi anche sulle pagine di Facebook Google+ Twitter e Pinterest ——> se vuoi tornare alla home CLICCA QUI!

Precedente Zuccotto di pandoro con crema al torrone Successivo Polpettone ripieno di mortadella e scamorza

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.