Crea sito

Tagliatelle all’uovo con semola di grano duro, ricetta base vegetariana

Mi piace preparare le cose partendo da zero: se ho tempo, fare la pasta fresca è una delle cose che mi piace di più fare. Ho sperimentato tanto (qui trovi tutti i miei esperimenti con la pasta fresca) e oggi è stato il turno delle tagliatelle all’uovo con semola di grano duro.

Ma lo sapete che a me le tagliatelle in realtà non piacciono? Cioè, non le comprerei mai… invece quando le preparo io in casa ne mangerei a quintalate. Potete aiutarmi a spiegarmi la logica dietro questo comportamento?

Se preparate la pasta fresca usando solo la semola di grano duro, la sfoglia risulterà più ruvida e tratterrà meglio il sugo. A me, poi, piace tirare la pasta sottilissima: io uso la macchinetta per la pasta Marcato (link affiliato Amazon) e tiro la sfoglia girando la manovella fino al livello 9.

Per fare veloce, a volte uso la planetaria per amalgamare l’impasto e poi continuo a impastare a mano su di una tavola di legno.

Tagliatelle all'uovo con semola di grano duro Ricetta base vegetariana Alice nella cucina delle meraviglie
  • Porzioni2
  • CucinaItaliana

Ingredienti – Tagliatelle all’uovo con semola di grano duro

  • 200 gsemola di grano duro
  • 2uova

Preparazione

  1. Impasto a mano: versare la semola di grano duro sul piano di lavoro e creare un cratere. Mettere le uova al centro e, con una forchetta, iniziare ad amalgamare il composto.

  2. Impasto con la planetaria: versare la semola di grano duro nella ciotola, unire le uova e azionare la macchina, munita di gancio. Quando il composto inizierà a “stare insieme”, procedere ad impastare sul piano di lavoro.

  3. Impastare sul piano di lavoro infarinato fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Avvolgere l’impasto nella pellicola e lasciare riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

  4. Togliere il panetto dal frigo, prenderne un pezzettino. Il resto va di nuovo messo nella pellicola, per evitare che si secchi.

  5. Iniziare a sfogliare l’impasto, che deve essere sempre ben infarinato, altrimenti si appiccicherà ai rulli. Sfogliare e a mano a mano cambiare lo spessore della sfoglia.

  6. Io tiro la sfoglia delle tagliatelle fino al livello 9.

  7. Cuocere le tagliatelle in acqua bollente salata per circa 3 minuti e condire a piacere.

Consigli

Io, purtroppo, non posso consigliarvi come conservare la pasta perché ne preparo sempre la giusta porzione e la cucino subito. Per il ristorante uso il Tacapasta (link affiliato Amazon), una specie di stendino dove lasciar essiccare la pasta. Il problema è che la pasta secca è estremamente delicata e rischia di spaccarsi in mille pezzi.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.