Mini plum cake carota e mela, ricetta dolce light (senza grassi)

Come ho già scritto qualche giorno fa, ho deciso di fare quasi esclusivamente dolci senza grassi aggiunti (burro, margarina, oli vari). Quindi mi sono messa alla ricerca di dolci che non contenessero grassi e ho trovato la ricetta di Monica, del blog La cucina di nonna Lina. L’ho provata, modificata un pochino per quanto riguarda la forma degli stampini e lo zucchero (infatti io ho usato la stevia, dolcificante naturale a 0 calorie) e ho sfornato questi mini plum cake carota e mela super light, senza grassi e senza zucchero!

Ingredienti (per 9 mini plum cake circa):

70 g carote (già pulite)
150 g mele (già pulite)
2 uova
60 g stevia Truvia (in alternativa 180 g zucchero)
150 g farina
70 g fecola di patate
1/2 bustina lievito chimico per dolci

Mini plum cake carota e mela Ricetta dolce light Senza grassi Senza zucchero Alice nella cucina delle meraviglie

Procedimento:

In un robot da cucina, o a mano, grattugiare le mele e le carote.

Aggiungere quindi la stevia (o lo zucchero) e le uova e azionare di nuovo il robot. Il composto dovrà diventare bello spumoso.

Incorporare al composto la farina setacciata con il lievito e la fecola e frullare ancora per amalgamare bene il composto.

Trasferire il composto nei pirottini e cuocere in forno statico (non ventilato come ho fatto io, e i mini plum cake sono venuti tutti storti 😛 ) a 180° per 30 minuti circa.

Mini plum cake carota e mela Ricetta dolce light Senza grassi Senza zucchero Alice nella cucina delle meraviglie

Seguitemi anche su Facebook: Alice nella cucina delle meraviglie
.
..e su Pinterest, basta cliccare qui.

Precedente Pane al miele, ricetta lievitato Successivo Pasta fresca di kamut fatta in casa, ricetta base vegana (senza uova)

4 commenti su “Mini plum cake carota e mela, ricetta dolce light (senza grassi)

  1. Ciao! Da qualche giorno leggo le tue ricette light, che mi piacciono molto. Ho già provato la tua torta alle pere e cocco, ma in versione muffin e senza glutine: ottimi!
    Ora ti vorrei chiedere: ma la stevia, quella che hai citato in questa ricetta, lascia qualche retrogusto? Io l’ho provata nel caffè, ma dopo poco mi sale la nausea come mi succede con tutti i cibi artificiali. Tu che esperienza hai?
    Grazie.

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.