Crea sito

Budino di mele ed amaretti, ricetta dolce con cottura in pentola a pressione

Preparare il budino di mele ed amaretti è molto semplice. La particolarità di questa ricetta è che cuoce in pentola a pressione! 🙂

Voi usate la pentola a pressione? Come vi trovate?

Se invece non avete mai cucinato con la pentola a pressione e volete provare, potete trovare e ordinare la vostra pentola a pressione comodamente qui (#adv).

Sponsorizzato da Eridania

Budino di mele ed amaretti Ricetta dolce con cottura in pentola a pressione Alice nella cucina delle meraviglie
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaAltro
  • CucinaItaliana

Ingredienti – Budino di mele ed amaretti

Ingredienti per il caramello

Ingredienti per il budino

  • 500 gmele Golden (2 mele)
  • 50 gamaretti (sbriciolati)
  • 250 mllatte
  • 2uova
  • 2 cucchiaizucchero di canna (Eridania Tropical)

Preparazione

  1. Versare l’acqua fredda nella pentola fino a raggiungere il triangolo distanziatore.

  2. Sbucciare le mele, tagliarle a spicchi e tenerle da parte. Sbattere le uova con il latte e lo zucchero e tenere da parte.

  3. Mettere lo scodello sul fuoco e fare caramellare lo zucchero con l’acqua finché non sarà ben dorato, poi rigirare piano piano lo scodello ricoprendo il fondo e le pareti con il caramello.

  4. Sistemare le mele sul caramello, ricoprirle con gli amaretti sbriciolati e versarci sopra il composto di uova.

  5. Inserire lo scodello nella pentola a pressione, chiudere la pentola e fare cuocere per 18 minuti dal fischio.

  6. Scaricare la pressione e togliere lo scodello dalla pentola. Lasciare raffreddare e poi sformare su un piatto da portata.

/ 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Budino di mele ed amaretti, ricetta dolce con cottura in pentola a pressione”

    1. Il triangolo distanziatore è un accessorio di metallo con, ai 3 lati, dei ‘piedini’. Serve per tenere sollevato il cestello e per far sì che non tocchi il fondo della pentola. Lo scodello invece, è un cestino di metallo dove, in questo caso, io ho cotto il budino. Se vuoi un’immagine, la trovi cliccando qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.