Verze in “Tecia” ossia verze al tegame

 

Le verze in “Tecia” ossia verze al tegame, è una ricetta della tradizione Veneta, ed è un piatto gustoso e ideale nelle fredde giornate d’inverno. E’ semplice da preparare, serve un po’ di tempo per la cottura.

La verza è ricca di vitamine come la vitamina A, C, D, K  e molte vitamine del gruppo B che danno proprietà benefiche per mantenere la pelle sana, per rendere efficiente il nostro sistema immunitario, per far funzionare correttamente gli occhi e la vista e aiutano la coagulazione del sangue. Inoltre contiene anche molti sali minerali come potassio, ferro, calcio, fosforo, manganese, zolfo e zinco ed è ricca di clorofilla, un ottimo alleato per la corretta respirazione cellulare e la pulizia dalle sostanze di scarto del corpo. La verza contiene gli omega 3 e 6 che servono per mantenere in salute le membrane del nostro corpo e aiuta la pelle a restare in salute ed essere tonica e idratata. La verza oltre ad essere un alimento saziante è anche ricco di molte proprietà nutritive e benefiche per l’organismo.

Ora vediamo come preparare le Verze in “Tecia” ossia verze al tegame
verze in tecia
  • DifficoltàMolto facile
  • Porzioni4 Persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2Verze
  • 1Cipolla
  • q.b.Olio di oliva
  • q.b.Sale
  • 1Dado vegetale
  • 300 gPassata di pomodoro
  • 1/2 bicchiereLatte (facoltativo)

Preparazione

  1. Pulire la verza, togliendo le foglie più esterne e lavarle una ad una e poi tagliare il cuore a metà lavandolo internamente.

    Tagliare sia le foglie che il cuore a striscioline.

  2. Fare un soffritto con olio e cipolla.

    Mettere la verza tagliata e farla saltare.

  3. Aggiungere il dado vegetale e lasciarla cuocere lentamente con coperchio per alcuni minuti, fino a quando iniziano ad ammorbidirsi.

  4. Dopo qualche minuto aggiungere la passata di pomodoro ed aggiustare di sale e pepe.

    Alcuni consigliano di mettere un goccio di latte o una mela per far in modo che la verza diventi più digeribile, io metto sempre un pochino di latte.

  5. verze in tecia

    A metà cottura togliere il coperchio far asciugare e rosolare la verza, servirla bella calda e con una abbondante spolverata di parmigiano grattugiato.

    Ecco pronte le verze in “Tecia” ossia verze al tegame ….

    Buon appetitooooo!!!!!!

  6. verze in tecia

Note

HASHTAGS #ricettesaretta

Se provate la ricetta, condividete le vostre foto su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettesaretta e taggatemi con @cucina.con.saretta, poi farò un repost per un giorno sul mio profilo.

Seguitemi su Instagram, mi trovate come @cucina.con.saretta oppure sulla pagina Facebook Cucina con Saretta

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Krapfen sofficissimi Successivo Tagliatelle al basilico e funghi

Lascia un commento