Struffoli napoletani

Gli struffoli napoletani vengono fatti nel periodo natalizio, sono delle palline di pasta fritte nell’olio e poi ricoperte di miele, codette colorate e canditi. Questa è la ricetta di famiglia che faceva sempre mia nonna, ho solo modificato la glassatura, l’ho fatta meno dolce. Sono semplici da preparare, provateli e non smetterete più di mangiarli perchè una pallina tira l’altra.

Il miele è un alimento antibatterico e antibiotico alleato del sistema immunitario; oltre a fermare le infezioni superficiali, il miele attenua i sintomi delle ulcere gastriche ed è utilizzato per il trattamento della diarrea soprattutto nei bambini. E’ efficace contro la stipsi, poiché contiene grandi quantità di fruttosio capace di arrivare nell’intestino crasso senza essere stato digerito. In base al tipo di miele cambiano anche le proprietà terapeutiche: il miele di acacia agisce positivamente sull’apparato digerente, il miele di bosco è indicato negli stati influenzali, il miele di arancio ha proprietà cicatrizzanti, il miele di girasole è antinevralgico, febbrifugo, consigliato contro il colesterolo, il miele di tiglio seda i dolori mestruali, è calmante, diuretico e digestivo, mentre il miele millefiori ha un’azione disintossicante sul fegato. Inoltre è stato testato che l’applicazione sulle ferite stimola il processo di guarigione e la rigenerazione dei tessuti, aiuta a prevenire le infezioni e riduce le infiammazioni ed è efficace nel trattamento della tosse notturna migliorando le condizioni del sonno.

Vediamo ora come preparare gli struffoli napoletani…..

struffoli napoletani
  • DifficoltàBassa
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 6Uova
  • 100 gBurro fuso
  • 80 gZucchero
  • 700 gFarina 00
  • 3 gLievito in polvere per dolci
  • 5 gSale
  • 1Scorza di limone grattugiata
  • q.b.Olio di semi di girasole (per friggere)

PER LA GLASSATURA:

  • 350 gMiele
  • q.b.Codette colorate
  • q.b.Ciliegie candite

Preparazione

  1. In una ciotola sbattere leggermente le uova.

  2. Mettere il sale nelle uova in modo che si sciolga meglio.

  3. Poi in una ciotola o nella planetaria mettere le uova con il sale, il burro fuso, il lievito, la scorza grattugiata del limone, lo zucchero e la farina.

  4. Impastare il tutto fino ad ottenere un impasto non troppo duro.

    Avvolgerlo nella pellicola e farlo riposare una mezz’ora circa.

  5. Riprendere l’impasto e formare dei filoncini di 1 cm circa di diametro.

  6. Passarli con la farina per non farli attaccare tra loro.

  7. Poi tagliarli a pezzetti, si possono tagliare più filoncini assieme per velocizzare oppure uno alla volta, l’importante è farli tutti della stessa grandezza altrimenti la cottura non sarà uguale.

  8. Metterli in una terrina e spolverizzarli con la farina in modo da non farli attaccare tra loro

  9. Scaldare l’olio a 180°C e friggere gli struffoli.

  10. Quando sono belli dorati scolarli su carta assorbente e farli raffreddare.

  11. Nel frattempo riscaldare in una pentola capiente il miele per la glassatura.

  12. struffoli napoletani

    Quando è caldo e liquido versare nella pentola gli struffoli e mescolare bene in modo da ricoprirli con il miele.

  13. struffoli napoletani

    Infine cospargere con le codette colorate e mescolare bene.

    Versarli in un piatto formando una ciambella oppure nei pirottini per fare delle monoporzioni e aggiungere dei pezzetti di ciliegie candite ….. ecco pronti gli struffoli napoletani….

    Buon appetitoooooo!!!!!!!!!!!

  14. struffoli napoletani
  15. struffoli napoletani

HASHTAGS #ricettesaretta

Se provate la ricetta, condividete le vostre foto su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettesaretta e taggatemi con @cucina.con.saretta, poi farò un repost per un giorno sul mio profilo.

Seguitemi su Instagram, mi trovate come @cucina.con.saretta oppure sulla pagina Facebook Cucina con Saretta.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Panettone gastronomico farcito Successivo Cantucci casalinghi

Lascia un commento