Pasta frolla Napoli

La pasta frolla Napoli è molto utilizzata per la preparazione di fondi per crostate, tartellette e biscotti. Si differenzia da quella classica per la presenza di farina di mandorle. Questa frolla rimane croccante al taglio ma poi si scioglie in bocca. Provatela perchè è veramente eccezionale. Il metodo di preparazione è uguale a quello della pasta frolla classica.

La farina di mandorle si ottiene dalla macinazione delle mandorle sgusciate e pelate. Le mandorle sono ricche di sostanze nutritive benefiche per il nostro organismo e questi benefici li ritroviamo anche nella farina di mandorle. E’ l’ideale per chi soffre di intolleranza al glutine perchè non ne contiene; la farina di mandorle è una fonte importante di magnesio, un minerale che permette di supportare le attività del sistema nervoso, quindi è d’aiuto in caso di insonnia o di depressione ma anche per chi soffre di affaticamento o di stress. Troviamo poi ferro, molto utile per le donne che soffrono di sindrome premestruale ed è anche una fonte di calcio che contribuisce a mantenere le ossa forti. Non dimentichiamo che è anche una fonte di omega 3. Inoltre, sia le mandorle che la farina di mandorle, contribuiscono ad abbassare il colesterolo e a tenere a bada la glicemia.

Ecco come preparare la pasta frolla Napoli……

pasta frolla napoli
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1100 gr circa

Ingredienti

  • 475 g Farina 00
  • 125 g Farina di mandorle
  • 250 g Burro
  • 220 g Zucchero a velo
  • 100 g uova intere
  • 3 g Sale
  • q.b. Vaniglia in bacche
  • q.b. Scorza d'arancia

Preparazione

  1. pasta frolla napoli

    In una terrina o planetaria spezzettare il burro, unire lo zucchero a velo e impastare finchè si amalgama il tutto.

  2. pasta frolla napoli

    Poi unire le uova, gli aromi, il sale e impastare il tutto brevemente.

  3. pasta frolla napoli

    Infine aggiungere velocemente le farine.

    La cosa più importante per un’ottima frolla è lavorarla poco altrimenti la farina, anche se ha poco glutine, a contatto con le uova tende a creare elasticità e questo non va bene per la frolla.

  4. pasta frolla napoli

    Formare una palla, ricoprirla con pellicola alimentare e farla riposare mezz’ora in frigo prima di utilizzarla.

    Ecco la pasta frolla Napoli è pronta per essere utilizzata.

    Nel caso non venga utilizzata tutta, può essere conservata in frigo oppure anche congelata.

    Buon appetitoooooo!!!!!!!!!

  5. pasta frolla napoli

Note

HASHTAGS #ricettesaretta
Se provate la ricetta, condividete le vostre foto su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettesaretta e taggatemi con @cucina.con.saretta, poi farò un repost per un giorno sul mio profilo.

Seguitemi su Instagram, mi trovate come @cucina.con.saretta oppure sulla pagina Facebook Cucina con Saretta.

Precedente Mousse ai tre cioccolati di Ernst Knam - bake Off Italia 2017 Successivo Cream tart all'arancia e frutto della passione

Lascia un commento