Valbona incontra le foodblogger

 valbona, cucina con sara

Valbona incontra le foodblogger.

Valbona è un’azienda veneta specializzata nell’arte conserviera da oltre 50 anni e che, oggi, ha deciso di aprire le porte ad un gruppo eterogeneo di foodblogger al fine di accescere la propria reputazione nel web e raggiungere un numero maggiore di appassionati di cucina, stimolandoli a sperimentare i loro prodotti.

E così, in un caldissimo giovedi di fine luglio, sono partita da Milano insieme ad alcune colleghe blogger ed a Sara Castelnovo, dell’ufficio stampa di Valbona, che ci ha accompagnate in questa stimolante e formativa avventura alla scoperta di Valbona.

Interessante la presentazione dell’azienda da parte di Federico Masella, marketing manager, che ci ha guidati attraverso la storia, la mission ed i valori dell’azienda. Storicamente, l’azienda nasce nel 1962 quando i fratelli Marchetti rilevano lo storico Acetificio Vittorio Gallina di Mira, in provincia di Venezia, e trasferiscono le rudimentali attrezzature a Lozzo Atestino (Padova), nelle vecchie cascine di Villa Lando Carrer. Nel 1965 nasce il marchio Valbona per le prime produzioni di conserve vegetali; il brand prende il nome dalla località e dal castello vicino alla sede di Lozzo Atestino.

Tre i valori fondamentali perseguiti con fermezza e determinazione da Valbona e che rendono i suoi prodotti “buoni” sotto ogni punto di vista:

    • Territorio: Valbona valorizza è molto attenta alla valorizzazione del territorio e dei suoi prodotti agricoli, attraverso una attenta selezione di prodotti locali eccellenti e di fornitori orientati ad una politica agricola sostenibile e di alta qualità, attraverso la valorizzazione di prodotti IGP e DOP e, dove possibile, attraverso il progetto delle filiere corte (pomodori secchi di Puglia e Calabria, carciofi di Puglia, basilico di Sardegna, carciofo spinoso di Sardegna)
    • Trasparenza: Valbona persegue alti standard qualitativi testimoniati dalle più prestigiose certificazioni di settore, tra cui il TESCO. Valbona investe in impianti all’avangardia che permettono di risparmiare energia e sprecare meno acqua; inoltre utilizza un depuratore ecologico per la depurazione delle acque di produzione e riutilizza i fanghi naturali che si depositano sul fondo del depuratore per la produzione di energia. Infine seleziona fornitori che adottano tecniche agricole attente ad un uso consapevole dell’acqua. Per enfatizzare la qualità dei prodotti Valbona ha deciso di far parlare proprio loro, con la scelta di un packaging che fa trasparire la bellezza e la qualità del prodotto.
    • Passione: i prodotti Valbona condensano tradizione, qualità, made in Italy e innovazione.

Tantissimi sono i prodotti Valbona, sottoli, sottaceti, salse e pesti… e vi consiglio di assaggiarli tutti perché sono davvero buoni e leggeri. Dopo 50 anni di attività nel conservato, nel 2013 Valbona si è aperta al mondo del fresco e ha creato i Flan Magie della Natura, gustosi sformatini di verdure con soli ingredienti naturali e vegetali, senza glutine, senza conservanti e con un pack interamente riciclabile.

Sempre in tema di fresco, Valbona ha avviato una importante collaborazione con la Disney e ha prodotto i Flan Magie della Natura per bambini,  per far gustare ed apprezzare le verdure anche ai più piccini. Ha scelto verdure già di per sé dolci, come la zucca o i piselli, rese ancora più dolci dall’utilizzo del succo di mela; i flan per bambini sono più cremosi ed omogeneizzati di quelli classici per gli adulti.Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Dopo la presentazione di Federico, abbiamo avuto la possibilità di visitare il reparto produttivo: vedere e constatare tutto il lavoro che c’è dietro un semplice barattolo di conserve che siamo abituati a vedere su uno scaffale del supermercato è stato entusiasmante.

Eccoci pronte per la visita allo stabilimento 🙂

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Mi ha colpito moltissimo il sistema a raggi X che permette di individuare eventuali corpi estranei contaminanti che, nonostante le scrupolose verifiche e lavaggi delle verdure, potrebbero presentarsi nel prodotto finito. Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

 

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Terminata la visita allo stabilimento, partiamo in van, per un tragitto di risate e aneddoti legati al mondo del food…felici è dir poco!

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Direzione Aquae Expo Venice, evento espositivo internazionale dedicato all’acqua, con il patrocinio di Expo 2015. Il filo conduttore di Aquae Venezia è l’acqua, risorsa per eccellenza ed elemento fondamentale per la vita.

“Il legame di Valbona con l’acqua è molto forte:è l’elemento che dona vita alle nostre verdure, che garantisce qualità e sicurezza alla nostra produzione e che ci lega al nostro territorio”, Federico Masella.

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

A venezia ci attende un delizioso pranzo ed un cooking show con lo chef Simone Rugiati che proporrà al pubblico tre diverse ricette avvalendosi tre diverse tecniche di cottura dove l’acqua è l’elemento essenziale, e utilizzando gli ultimi nati in casa Valbona, ovvero i Flan Magie della Natura.

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Noi abbiamo potuto osservare lo chef nella rivisitazione della classica insalata veneta, realizzata utilizzando la tecnica della cottura sottovuoto, e insaporita dalla giardiniera Valbona e dal flan di peperoni. Una ricetta tanto semplice quanto gustosa che riproporrò sicuramente 🙂

Valbona_Rugiati_ricetta

Dopo il cooking show…le foto di rito! Potevamo perderci una simile occasione??

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Valbona incontra le foodblogger, cucina con sara

Grazie Valbona per questa magnifica giornata!

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

2 Risposte a “Valbona incontra le foodblogger”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.