Crea sito

Pardulas sarde ricetta

Il post presenta contenuti pubblicitari ed è stato realizzato in collaborazione con l’azienda Rigoni di Asiago.

La Sardegna è un posto magico: paesaggi stupendi e cibo strepitoso 🙂 Oggi ho voluto rendere omaggio a questa terra preparando un dolcetto tipico, le pardulas o formagelle di ricotta di pecora. E’ il dolce tipico di Pasqua in tutta la Sardegna.

La ricetta delle pardulas sarde me l’ha data la mia cara amica Michela e la trovate qui.

pardulas sarde, cucina con sara
  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: 35 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 20 pardulas
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per la base:

  • Farina 00 100 g
  • semola di grano duro rimacinata 100 g
  • Acqua 80 ml
  • strutto 20 g
  • sale fino 1 pizzico

Per il ripieno:

  • ricotta di pecora 400 g
  • zucchero semolato 50 g
  • Farina 00 50 g
  • tuorlo 1
  • zafferano 1/2 bustina
  • scorza d'arancia 1/2
  • scorza di limone 1/2

Per la superficie:

  • miele del bosco Rigoni di Asiago q.b.
  • confettini colorati q.b.

Preparazione

  1. Iniziate preparando la sfoglia che servirà come base per le pardulas; potete procedere sia a mano (come ho fatto io) sia con la planetaria.

    Impastate tutti gli ingredienti insieme, fino ad ottenere un composto omogeneo. Coprite con la pellicola e passate alla preparazione del ripieno.

  2. Versate in una ciotola la ricotta di pecora, lo zafferano, il tuorlo e la scorza degli agrumi grattugiata. Impastate con le fruste elettriche fino ad ottenere una consistenza cremosa. Aggiungete lo zucchero semolato, la farina e continuate ad impastare per un paio di minuti.

    Stendete la sfoglia con il mattarello o con la sfogliatrice, ad uno spessore di un paio di millimetri.

  3. Con un coppa pasta diametro 6 centimetri, ricavate 20 dischi di sfoglia. Con le mani realizzate delle piccole palline di impasto e ponetele al centro di ogni disco di sfoglia.

    Pizzicate la sfoglia come mostrato nella foto.

  4. Disponete le pardulas su una teglia ricoperta da carta forno ed infornate a 180 gradi (statico) per 35 minuti.

    Sfornate, spennellate con il miele e decorate con i confettini colorati 🙂 Le pardulas sarde son pronte per essere gustate.

  5. pardulas sarde Rigoni di Asiago

Consigli

Le pardulas sarde si conservano in una scatola di latta per un paio di giorni.

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.