Crea sito

Ricetta erbazzone – specialità gastronomica reggiana

Ricetta erbazzone – specialità gastronomica reggiana.

Ricetta erbazzone, cucina con sara

L’erbazzone è una delle specialità gastronomiche reggiane; si tratta di una torta salata rustica a base di bietole.

Il suo nome dialettale è “scarpasòun”, che deriva proprio dalle sue origini umili perché si utilizzava anche la parte bianca della bieta chiamata scarpa.

Vediamo insieme come preparare un delizioso erbazzone.

INGREDIENTI RICETTA ERBAZZONE – specialità gastronomica reggiana (dosi per stampo diametro 22):

Per la sfoglia:

  • 300 grammi di farina 00
  • 50 grammi di strutto
  • 100 millilitri di acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 1 chilo e mezzo di bietole fresche o di spinaci
  • 2 cipollotti con il gambo
  • 50 grammi di pancetta
  • 1 spicchio di aglio
  • 100 grammi di parmigiano reggiano
  • sale e pepe

Per la superficie:

  • 1 uovo

Per la teglia:

  • burro q.b.
  • farina q.b.

PREPARAZIONE RICETTA ERBAZZONE:

Iniziare preparando l’impasto per la sfoglia.

Sulla spianatoia disporre la farina setacciata a fontana; al centro mettere il sale, lo strutto e versare a filo l’acqua. Impastare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Se l’impasto dovesse risultare troppo sodo aggiungere ancora un po’ di acqua.

Coprire l’impasto con un canovaccio e far riposare per 30 minuti.

Pulire le bietole sciacquandole abbondantemente sotto l’acqua corrente; eliminare il gambo. Lessare le bietole in acqua salata; scolarle e strizzarle benissimo.

Pulire i cipollotti e tagliarli a rondelle sottili, compreso il gambo. In una padella rosolare la pancetta insieme all’aglio ed ai cipollotti; unire le bietole e far insaporire a fiamma vivace per qualche minuto. Regolare di sale e pepe.

Far intiepidire, quindi unire il parmigiano reggiano e mescolare bene.

Imburrare ed infarinare la tortiera.

Stendere 3/4 di impasto in una sfoglia sottile e foderare la base ed il bordo della tortiera. Riempire con il ripieno ormai tiepido o freddo e livellare la superficie con il dorso di un cucchiaio.

Stendere l’impasto rimasto e coprire l’erbazzone. Bucherellare la superficie con i rebbi della forchetta; spennellare con l’uovo sbattuto ed infornare a 160 gradi (statico) per 40 minuti.

Buon appetito!

Spero che questa ricetta vi sia piaciuta 🙂 Se vi va seguitemi anche su Facebook, su Cucina con Sara per rimanere sempre aggiornati, e sul mio canale  you tube.

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.