Crea sito

Ravioli cacio e pepe, ricetta senza uova

Ravioli cacio e pepe, una sfiziosa pasta fresca da condire semplicemente con burro e salvia 🙂 Io li trovo deliziosi e leggeri, perchè la pasta fresca è senza uova.

Provateli anche voi e ditemi se vi sono piaciuti.

ravioli cacio e pepe, cucina con sara
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

Per l'impasto:

  • semola di grano duro 250 g
  • Farina 00 50 g
  • Acqua 100 ml
  • sale fino 3 pizzichi

Per il ripieno:

  • pecorino romano 200 g
  • ricotta vaccina 50 g
  • pepe nero q.b.

Preparazione

  1. L’ideale è impastare su una spianatoia di legno ma, se non l’avete, usate qualunque piano di appoggio della vostra cucina 🙂

    Disponete le due farine a fontana; aggiungete il sale e, a filo, l’acqua, poca alla volta.

    Impastate con le mani, raccogliendo tutta la farina, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Ci vorranno circa 10 minuti 🙂

    Fate riposare la pasta fresca per 30 minuti, coperta da un canovaccio.

  2. Nel frattempo preparate il ripieno. Grattugiate finemente il pecorino romano; mettetelo in una ciotola, unite la ricotta ed insaporite con il pepe. La quantità di pepe dipende dai gusti personali. Conservate in frigorifero fino al momento di utilizzarlo.

  3. Stendete la pasta fresca in 2 sfoglie sottili, usando il mattarello o la macchina per la pasta.

    Tirate fuori dal frigorifero il ripieno e, con le mani, realizzate delle piccole palline “cacio e pepe”-

    Su una sfoglia disponete le palline di ripieno; quindi coprite con la seconda sfoglia e, con lo strumento apposito, realizzate i ravioli, facendo attenzione a sigillare bene i bordi.

    I ravioli cacio e pepe sono pronti per essere cotti. Tempo di cottura: 5 minuti 🙂

    NON PERDETEMI DI VISTA, SEGUITEMI ANCHE SUI SOCIAL 🙂

    FacebookPinterestYou tube

     

Consigli

Potete surgelare i ravioli cacio e pepe appena preparati. Quando sarà il momento, cuoceteli tuffandoli nell’acqua bollente direttamente, senza scongelarli 🙂 Nell’acqua mettete un cucchiaino di olio per non far attaccare i ravioli tra loro durante la cottura.

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.