Crea sito

Croissant sfogliati senza uova – ricetta di Giorilli, con lievito di birra

Un buon caffè ed un croissant appena sfornato…ecco la mia colazione ideale! Oggi ho preparato dei croissants sfogliati buoni come quelli di pasticceria, grazie alla ricetta del maestro Giorilli con cui ho avuto l’onore di seguire un corso sui lievitati dolci e salati.

Croissant sfogliati, cucina con sara
  • Preparazione: 4 Ore
  • Cottura: 17 Minuti
  • Difficoltà: Alta
  • Porzioni: 12 croissants
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per l'impasto:

  • farina forte W 350 500 g
  • acqua 250 ml
  • panna liquida fresca 50 ml
  • Sale 10 g
  • zucchero semolato 60 g
  • lievito di birra 10 g

Per sfogliare:

  • burro di ottima qualità 300 g

Per la superficie:

  • tuorlo 1
  • latte intero 2 cucchiai
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione

  1. Versare la farina setacciata nella ciotola della planetaria; unire la panna ed il lievito sciolto in poca acqua presa dal totale. Iniziare ad impastare a velocità 1 per 3 minuti, aggiungendo l’acqua restante, poco alla volta. Aggiungere il sale ed infine lo zucchero. Aumentare la velocità ed impastare per circa 6 minuti, fino a quando l’impasto sarà ben incordato.

    Coprire l’impasto con la pellicola e farlo lievitare per 1 ora ad una temperatura di circa 26 gradi.

    Nel frattempo iniziare a preparare il burro per la sfogliatura. Mettere il burro tra due fogli di carta forno e, con il mattarello, stenderlo in un rettangolo di circa 25 per 20 centimetri. Tenerlo in frigo fino al momento dell’utilizzo.

  2. croissant sfogliati

    Trascorso il tempo della prima lievitazione, ribaltare l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata ee sgonfiarlo delicatamente per far uscire i gas di lievitazione.  Stenderlo in un rettangolo di circa 38 per 22 centimetri.

  3. croissant sfogliati

    Prendere il burro e posizionarlo sul lato corto inferiore dell’impasto, avendo cura di lasciare 1 centimetro libero di lato: il burro deve occupare circa i 2/3 inferiori del rettangolo. Piegare sul burro la parte superiore dell’impasto e sovrapporre la parte di impasto restante. Stringere con le dita i bordi della pasta in modo da sigillare il panetto di burro all’interno della sfoglia. Porre in frigo (nella carta da forno) per 20 minuti il panetto ottenuto.

  4. croissant sfogliati
  5. croissant sfogliati
  6. croissant sfogliati
  7. croissant sfogliati

    Iniziare le pieghe.

    Tirare fuori dal frigo e posizionare il panetto davanti a voi, con la parte aperta sulla destra. Picchiettare con il mattarello per distribuire il burro in modo uniforme e stenderlo in un rettangolo che abbia il lato corto davanti a voi, ad uno spessore di 1 centimetro.

    Piegare verso il centro la parte inferiore della sfoglia, poi quello superiore.

  8. croissant sfogliati

    Girare il panetto di 90 gradi, sempre con il lato aperto sulla destra.

  9. croissant sfogliati

    Coprirlo con la pellicola e metterlo su un vassoio in frigo per almeno 40 minuti. E’ stata fatta la prima piega.

    Tirar fuori dal frigo e fare altre due pieghe seguendo i passaggi sopra indicati. Dopo ogni piega rimettere in frigo per almeno 40 minuti.

    Tirar fuori l’impasto dal frigo, stenderlo in un rettangolo lungo e stretto, alto circa 7 mm, lavorandolo solo nel senso della lunghezza.

    Tagliare dei triangoli isosceli con un coltello affilato e a lama liscia, che abbiano una base di 9 cm e un’altezza di 15 cm. Praticare un taglio di 1,5 cm al centro della base.

  10. croissant sfogliati
  11. croissant sfogliati
  12. Formare i croissant tirando leggermente la punta del triangolo con le mani (più lungo è il triangolo più giri si riescono a fare): iniziare partendo dalla base verso la punta, allargare il taglio e, per i primi giri, serrare stretto. La punta va messa sotto il croissant altrimenti in lievitazione o in cottura si solleva. Dopo aver arrotolato, curvare leggermente le punte laterali verso di voi.

    A questo punto ci sono due strade:

    1. Posizionare i croissant su una leccarda coperta con carta forno, coprirli con la pellicola e farli lievitare fino al raddoppio (circa 3 ore a 20 gradi). Spennellare con il tuorlo sbattuto e mischiato al latte. Spolverizzare con lo zucchero a velo,.

    Infornare a 220 gradi (statico) per 5 minuti, poi abbassare a 190 gradi e proseguire la cottura per altri 12 minuti circa, fino a quando saranno ben dorati.

    2. Disporli su un vassoio, metterli in freezer e, una volta congelati, metterli in un sacchetto per alimenti. Quando si vorranno mangiare, basterà tirarli fuori dal freezer 6 ore prima e proseguire come indicato al punto 1.

    Ma quanto sono buoni i croissant fatti in casa?

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.