Baci di dama salati

I baci di dama salati sono un delizioso e stuzzicante finger food, ideali per iniziare una cenetta tra amici o per un buffet in piedi. Sono facili e veloci da realizzare e il successo è assicurato. L’unico problema è che…uno tira l’altro!!!!

Io ne ho farciti alcuni con una crema al philadelphia e erba cipollina e altri con la stessa crema al philadelphia e granella di pistacchi di bronte.

baci di dama salati, cucina con sara
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:20 minuti
  • Cottura:15 minuti
  • Porzioni:18 baci di dama
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per l’impasto:

  • Farina 00 100 g
  • farina di mandorle 100 g
  • Burro 50 g
  • vino bianco secco 3 cucchiai
  • pecorino grattugiato 40 g
  • pepe nero 1 pizzico

Per la farcitura:

  • formaggio spalmabile 80 g
  • ricotta 50 g
  • erba cipollina fresca q.b.
  • granella di pistacchi q.b.

Preparazione

  1. In una ciotola o sulla spianatoia miscelate le due farine; unite tutti gli ingredienti e impastate con le mani fino ad ottenere una palla liscia e omogenea.

    Avvolgete l’impasto nella pellicola alimentare e fatelo riposare in frigorifero per 30 minuti circa (anche di più se avete tempo a disposizione). Trascorso il tempo del riposo, riprendete l’impasto e realizzate con le mani delle piccole palline di circa 6 grammi ciascuna.

    Appiattite leggermente le palline da una parte, in modo da ottenere delle semisfere e disponetele su una teglia ricoperta con carta forno.

  2. Infornate a 180 gradi (modalità statica) per circa 15 minuti, fino a quando le semisfere inizieranno a dorarsi in superficie.

    Fatele raffreddare completamente su una gratella.

    Nel frattempo preparate la farcitura. In una ciotola mettete i due formaggi e lavorateli con una spatola per ammorbidirli ed amalgamarli. Dividete la farcitura in due parti: in una aggiungete l’erba cipollina fresca sminuzzata, nell’altra la granella di pistacchi.

    Mettete la farcitura in una sac a poche; prendete una semisfera e mettete un ciuffetto di farcitura sulla base piatta, quindi chiudete con un’altra semisfera, premendo leggermente per far aderire i sue strati.

    I baci di dama salati sono pronti per essere gustati 🙂

    Se cercate la versione dolce dei baci di dama, dolcetti irresistibili di origine piemontese, cliccate qui.

Consigli

Potete preparare le semisfere anche il giorno prima e conservarle in una scatola di latta. Potete poi farcirle poco prima di gustarle 🙂

Precedente Gran Michetta Gran Biscotto Rovagnati: il mio panino vincente Successivo Albero di cous cous cipolle e rosmarino

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.