Crea sito

Baci di dama – ricetta piemontese

I baci di dama sono dei dolcetti originari del Piemonte, in particolare della città di Tortona, dove nacquero circa un secolo fa; sono chiamati così perché composti da due calottine di pasta unite dal cioccolato che richiamano due labbra intente a baciare.

Per chi vuole conoscere la loro storia… I baci di dama erano originariamente prodotti con le nocciole piemontesi, più facili da reperire e meno costose delle mandorle. Sarà poi il cavalier Stefano Vercesi, sul finire del 1810, a modificare la ricetta sostituendo le nocciole con le mandorle e brevettando i “baci dorati”. Presentati alla fiera internazionale di Milano nel 1906 vinsero la medaglia d’oro, massimo riconoscimento di pasticceria del tempo (citazione Wikipedia).

I baci di dama sono semplici e veloci da preparare; basta solo acquisire un briciolo di manualità per creare due metà uguali e dare così una forma regolare al prodotto finito. Possono essere farciti con il cioccolato fondente o, per i più golosi, con la nutella.

Scopriamo insieme come prepararli 🙂

Baci di dama, cucina con sara
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 16 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 20 baci di dama
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per l'impasto:

  • Farina 00 100 g
  • farina di mandorle 100 g
  • Burro 100 g
  • zucchero semolato 70 g

Per la farcitura:

  • cioccolato fondente 70 g

Preparazione

  1. Versate in una ciotola la farina 00, la farina di mandorle, lo zucchero semolato ed il burro freddo a pezzetti. Impastate con le mani fino a ottenere un composto omogeneo.

    Fate un panetto di impasto, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

    Trascorso il tempo del riposo, riprendete l’impasto e create delle palline di pasta di circa 8 grammi ciascuna. Arrotondatele con le mani e poi, tenendole nel palmo della mano, schiacciatele da un lato, ottenendo delle semisfere.

  2. Disponete le semisfere su una teglia ricoperta da carta forno ed infornate a 160° (statico) per 16 minuti, fino a quando avranno assunto un bel colore dorato ed inizieranno a creparsi. Sfornate e fate raffreddare.

    Nel frattempo sciogliete il cioccolato a bagnomaria oppure nel microonde e fatelo intiepidire.

  3. A questo punto passate alla preparazione dei baci di dama: prendete una semisfera e mettete un po’ di cioccolato sulla base, quindi chiudete con un’altra semisfera, premendo leggermente.

    Se preferite la versione salata dei baci di dama, la trovate qui.

    Se preferite i baci di dama al cioccolato, cliccate qui.

    NON PERDETEMI DI VISTA, SEGUITEMI ANCHE SUI SOCIAL 🙂

    FacebookPinterestYou tube

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da cucinaconsara

Sara, psicologa per professione e foodblogger per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.