Trenette delicate alla verza

Trenette delicate alla verza

Trenette delicate alla verza. Buon pomeriggio dalla vostra Nonna Ariella,  i primi piatti italiani sono una eccellenza nella cucina internazionale, con la pasta si può fare di tutto e di più regalando sapori e profumi da leccarsi i baffi!

Da Wikipedia: La verza, nota anche come verzotto, cavolo verza, cavolo sabaudo / di Savoia oppure cavolo lombardo / di Milano, è una cultivar di cavolo simile al cavolo cappuccio, ma a differenza di questo presenta foglie grinzose, increspate e con nervature prominenti. (Fonte: Wikipedia)

LEGGI ANCHE >>>> Liquore al corbezzolo fai da te

Ingredienti per 4 persone:

  • 380 grammi di trenette
  • 500 grammi di cavolo verza
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 2 foglie di alloro
  • vino bianco secco
  • olio evo
  • sale q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Freddie Mercury moriva 30 anni fa: Queen – Fat Bottomed Girls, testo e video

Trenette delicate alla verza.

Preparazione:

  1. In un tegame  con un po d’olio mettete la cipolla mondata  e affettata finemente con l’alloro, facendo soffriggere a fiannma vivace per qyualche minuto.
  2. Unite le carote, ben pulite e tagliate nel senso della lunghezza, mescolando di tanto in tanto.
  3. Nel frattempo pulite la verza  e affettatela molto finemente, facendola poi stufare, a tegamne coperto, insieme alle altre verdure, lasciate, a fiamma moderata, cuocere per circa 20 minuti.
  4. A cottura ultimata e cioè quando la verza risulta essere molto morbida, irrorate con il vino bianco, lasciandolo poi evaporare completamente e completate la cottura regolando di sale.
  5. Lessate le trenette in abbondante acqua salata, versandole direttamente, a cottura ultimata, nel tegame delle verdure.
  6. Mescolate delicatamente con il tegane ancora sul fuoco per pochi minuti, quindi servite in tavola con una zuppiera (che avete passato sotto l’acqua bollente e asciugata nolro bene per tenere al caldo il vostro primo piatto).

LEGGI ANCHE >>>> Nocette di vitello con salsa al prezzemolo

Questo primo piatto si abbina con un vino quale il Valdadige Schiava, dall’aspetto rosso rubino, al’olfatto vinoso, piacevole, dal gusto morbido e fresco.

Una buona serata a tutti voi e un ciao dalla vostra Nonna Ariella

Foto di Ulleo da Pixabay