Timballo ai cavolfiori

timballo ai cavolfiori

Timballo ai cavolfiori. Buongiorno a voi tutti cari lettori di cucina con Nonna Ariella, oggi una buona ricetta risparmiosa adatta anche ai vegetariani o vegani, protagonista principe il cavolfiore, un ortaggio che ha molte vesti in cucina, oggi è un ricco primo piatto, alternativo alle solite lasagne ma non per questo meno buono!

LEGGI ANCHE >>>> La coulis di fragole per i vostri dolci preferiti

Ingredienti:

  • 400 grammi di lasagne pronte
  • 1 cavolfiore
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 100 grammi di groviera grattugiata
  • 100 grammi di parmigiano grattugiato
  • peperoncino rosso in polvere
  • olio evo q.v.
  • sale e pepe q.b.
  • per la besciamella vegetale:
  • 50 grammi di farina
  • 3 dl acqua di cottura del cavolfiore
  • 1 pizzico di timo 
  • 0,75 dl di olio evo
  • sale q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Oroscopo speciale di Pasqua (dall’18 al 24 aprile 2022)

Preparazione:

  1. Lavare il cavolfiore accuratamente, tagliarlo a cimette e quindi bollentare per qualche minuto in poca acqua.
  2. Scolare, conservare l’acqua di cottura e ripassare in padella con poco olio evo, l’aglio, un pizzico di peperoncino e uno di noce moscata.
  3. ATTENZIONE nel preparare la besciamella con gli ingredienti descritti, sostituendo l’olio al posto del burro, l’acqua d cottura del cavolfiore al posto del latte e poi aggiungere un pizzico di timo. Unire poi una manciatra di groviera e il parmigiano grattugiati.
  4. Oliare ben bene una teglia da forno, fare uno strato di lasagne e poi proseguire con strati di besciamella, parmigiano e groviera grattugiati, cavolfiore,  e ripetere gli strati sino ad esaurimento degli ingredienti, terminando con la besciamella e i formaggi grattugiati.
  5. Infornare a forno preriscaldato, lasciando cuocere sino a quando non si sarà fornata un bella crosticina dorata in superficie, circa 15 minuti.

LEGGI ANCHE >>>> Blinis al salmone e caviale, un perfetto antipasto

Pwe questo primo piatto l’abbinamento vino nobile del Sud, l’Aglianico: è un vino rosso dalla struttura importante, tanto corposo e tannico quanto elegante. Non sarà mai un vino leggero, anche se con il passare del tempo l’acidità si ammorbidisce. Il profumo e il gusto sono intensi e fruttati (amarena, ciliegia, frutti rossi), tendenti allo speziato (pepe), mentre il colore è rosso rubino.

Foto di Couleur da Pixabay