Spaghetti marinari ai cannolicchi.

spaghetti marinati ai cannolicchi

Spaghetti marinari ai cannolicchi. Buongiorno dalla vostra Nonna Ariella, oggi mi solletica la tentazione di un buon primo al profumo di mare, una cosa semplice das preparare ma straordinaria nel sapore, e poi si sa, fa sempre piacere avere a tavola un buon piatto sia primo o di secondo di pesce o molluschi, allora coraggio prepariamoci e facciamolo.

Il cannolicchio è un mollusco bivalve, vive da pochi metri a oltre 20 metri di profondità, in posizione verticale infossato nella sabbia ed è praticamente invisibile, prima di consumarlo ha bisogno di una buona pulizia e per verificarne la freschezza basta toccare con un dito il “piede” (nei Molluschi, porzione del tronco con funzione locomotoria): se il mollusco è vivo, dovrebbe ritirarlo prontamente.

LEGGI ANCHE >>>> Pasta dalle origini ai giorni nostri

Spaghetti marinari ai cannolicchi.

Ingredienti per 4 persone:

  • 380 grammi di spaghetti (o linguine come più vi piace, ottimi anche gli spaghetti alla chitarra)
  • 1 chilo di cannolicchi
  • 800 grammi di pomodori maturi
  • 3 spicchi di aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo tritato
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • 1 peperoncino
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Oroscopo “Luna Piena in Cancro” (dal 17 al 23 gennaio)

Preparazione:

  1. Dopo averli lavati accuratamente, fare aprire i cannolicchi mettendoli in un tegame a fiamma vivace insieme al vino.
  2. Poi separare i molluschi dai gusci, tenere da parte alcuni interi per la decorazione finale, quindi filtrare il liquido che rimane sul fondo del tegame e mettere da parte.
  3. In qualche cucchiao d’olio far rosolare un trito di aglio e il peperoncino spezzettato, unire poi i pomodori pelati, privati dai semi e grossolanamente affettati, regolare di sale e far cuocere per circa 15 minuti.
  4. Allungare il sugo con il liquido di cottura dei cannolicchi tenuto da parte e, dopo 10 minuti, unire i molluschi tagliati a pezzetti.
  5. Far cuocere anche per 5 minuti prima di spegnere la fiamma.
  6. Lessare gli spaghetti o la pasta scelta da voi, in abbondante acqua salata, rigorosamente al dente e versatela in una zuppiera riscaldata.
  7. Condire la pasta con il sugo preparato, spolverare con un bel po’ di prezzemolo tritato, mescolare e guarnire con i gusci tenuti da parte.

LEGGI ANCHE >>>> Spezzatino carni miste all’eugubina

Il vino migliore da abbinare a questo gustoso primo piatto dal sapore di mare è il Verdicchio di Matelica: colore paglierino tenue, dalla limpidezza brillante; un odore delicato e caratteristico; un sapore asciutto, armonico, ma con prevalenza di un retrogusto gradevolmente amarognolo.

Buon proseguimento dalla vostra Nonna Ariella

Foto di Edinburghguiden da Pixabay