Pizza dell’Andrea

Pizza dell’Andrea, Buona serata amiche e amici, questa sera andiamo di pizza, una pizza molto rinomata in Liguria, pizza dellì’Andrea, chiamata così perché la tradizione vuole che questa sia stata creata da Andrea Doria, dal quale ha preso il nome, Sulla costa francese il nome è stato francesizzato con ”pissaladiére”, noi invece italiani le abbiamo lasciato il nome al suo creatore.

LEGGI ANCHE >>>> Principe William d’Inghilterra e i suoi scatti di rabbia

Ingredienti per 6-8 porzioni:

  • 1 chilo di cipolle
  • 700 grammi di pasta da pane
  • olio evo q.b.
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 foglia di alloro
  • un pizzico di timo
  • una manciata di pomodorini ciliegina
  • 5 acciughe sotto sale
  • 100 grammi di olive taggiasche dissalate in acqua tiepida
  • 30 grammi di capperi sotto sale

LEGGI ANCHE >>>>> Topolino nasce il 15 maggio 1928

Preparazione:

  1. Affettare le cipolle, metterle in casseruola e farle cuocere a fiamma bassa per circa 1 ora con 5 cucchiai di olio evo, l’aglio, l’alloro, il timo, regolare di sale e pepe; alla fine della cottura devno essere completamente sfatte,
  2. Dissalare le acciughe sotto sale, snocciolare le olive taggiasche, dissalare in acqua tiepida i capperi sotto sale.
  3. Tagliare a metà i pomodorini ciliegina, togliere i semi.
  4. Stendere la pasta da pane in una larga teglia rotonda, ripiegare su se stesso il bordo di pasta tutto intorno e far cuocere a 220°C per circa 30 minuti.
  5. Togliere dal forno e arricchire la pizza con le cipolle, i pomodorini, acciughe, olive, capperi.

LEGGI ANCHE >>>> Pane di ramerino

Beh ovvio che con la pizza sarebbe normale un buon boccale di birra però chi ama il vino può permettersi un ottimo  Sauvignon con i suoi sentori di fiori e frutta gialla e le classiche note vegetali sa contrapporsi al sapore deciso di tale pizza.

Una buona serata dalla vostra Nonna Ariella

Foto di Engin Akyurt da Pixabay