Piatto di ferragosto i cjarsons carnici

Piatto di ferragosto i cjarsons carnici.

Piatto di ferragosto i cjarsons carnici. Buona serata cari lettori di Cucina con Nonna Ariella, la proposta di questa sera è un piatto tradizionale carnico che si prepara per festeggiare il 15 di agosto,, una data cara a tutti per via delle vacanze, del tempo libero e del relax,, inventata nientemeno dall’Imperatore Augusto nel 18 a.C. proprio per rilassarsi e staccare la spina.

Ogni regione italiana ha la sua tradizione per il 15 agosto per quanto riguarda l’arte culinaria, noi abbiamo scelto una ricetta dal sito di Ricette della Nonna, che riportiamo integralmente, certo non è un piatto di facile realizzazione ma volete mettere il successo che avrà a tavola? Vi gratificherà in ogni modo!

LEGGI ANCHE >>>> Sondaggio politico: in forte calo il partito della Meloni

Ingredienti per 6 porzioni:

PER L’IMPASTO

  • 150 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico di sale
  • acqua qb

PER IL RIPIENO DEI CJARSONS

  • 2 patate piccole
  • 1 cipolla piccola
  • 100 gr di biete novelle
  • 80 gr di ricotta di mucca
  • 2 cucchiaini di cacao amaro
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche (melissa, menta, prezzemolo, maggiorana e timo)
  • sale qb
  • pep q.b.

PER IL CONDIMENTO

  • 50 gr di burro
  • 1 cucchiaio di farina di mais
  • ricotta affumicata qb

LEGGI ANCHE >>>> Aversa, prete aggredisce fedele per l’offerta troppo bassa

Preparazione:

  1. Preparate il ripieno dei cjarsons: lessate le patate. Una volta cotte, riducetele in purea con uno schiacciapatate. Sbollentate le bietine, strizzatele e tritatele al coltello assieme alle erbe aromatiche.
  2. Mescolate le patate assieme alle bietine e alle erbe, alla ricotta, al cacao, a un pizzico di cannella e insaporite con sale e pepe. Lasciate quindi riposare il tutto.
  3. Preparate la pasta: radunate la farina in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e un cucchiaino d’olio extravergine di oliva. Aggiungete l’acqua tiepida necessaria fino al raggiungimento di un composto liscio ed elastico. Lasciatelo riposare per 30 minuti sotto a un telo da cucina.
  4. Infarinate la spianatoia e, aiutandovi con un mattarello, tirate una sfoglia molto sottile. Ritagliate con una formina tonda dal diametro di 5 – 6 cm tanti cerchi. Riponete al centro di ogni cerchio di pasta 1 cucchiaino di ripieno. Ripiegate i cjarsons a metà e sigillateli premendo con le dita a formare una mezzaluna.
  5. Portate a ebollizione abbondante acqua salata e cuoceteci dentro i cjarsons.
  6. A parte preparate la “morchia”: fate fondere del burro. Quando incomincerà a sfrigolare aggiungete la farina di mais e mescolate. Una volta che il mais avrà acquistato un color nocciola, spegnete il fuoco.

LEGGI ANCHE >>>> Liquore alle erbe aromatiche

Questo primo piatto sostanzioso carnico dovrebbe essere accompagnato da un buon Pinot grigio con le seguenti caratteristiche: «È un primo piatto dal gusto delicato e, a seconda del ripieno di erbe o cacao, l’abbinamento ideale è con un vino bianco, di buona struttura. Consiglio un Pinot grigio del Collio per i cjarsons con erbe e uvetta e uno Chenin blanc per le versioni più ricche con biscotti, marmellata e cacao

Una buona serata dalla vostra Nonna Ariella

Fonte: Ricette della Nonna

Foto di Ricette della Nonna