Paillard di tacchino all’aceto balsamico

Paillard di tacchino all'aceto balsamico

Paillard di tacchino all’aceto balsamico. Buona domenica dalla vostra Nonna Ariella,  la ricetta di oggi ha una preparazione velocissima, quindi un pranzo leggero che si può preparare in circa 20 minuti appena si rientra dal lavoro senza affaticarci troppo e senza togliere sapore al cibo anzi….

Paillard, oppure paillarde, è un termine attribuito a una fetta sottile di carne cotta alla griglia o in padella, con pochissimo condimento o addirittura senza. Il nome deriva dal suo inventore, lo chef parigino Paillard,che la serviva nel suo ristorante alla fine del XIX secolo.

LEGGI ANCHE >>>>Auguri a Jimmy Page : Page and Plant – Shining in the Light, testo e video

Paillard di tacchino all’aceto balsamico.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 grammi di fesa di tacchino oppure 4 fettine di fesa da 100 grammi l’una)
  • 1 mazzetto di basilico
  • 3 cucchiai di olio evo
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di aceto balsamico
  • 4 cucchiai di panna
  • sae e pepe q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Torta di Pan di Spagna al cioccolato

Preparazione:

  1. Lavare le fogie di basilico e asciugare, sbucciare l’aglio e tritarlo finemente insieme  al basilic, versare in una ciotola, unire l’olio evo e il sale.
  2. Mescolare con un cucchiaio di legno e spalmare il composto sulle fette di fesa di tacchino.
  3. Far scaldare un tegamo su fiamma dolce, adagiare le fette di carne con la parte spalmata verso l’alto, insaporire con sale e pepe e, quindi, farle cuocere per circa 4-5 minuti, rigirarle e farle cuocere per 4-5 minuti anche dall’altra parte.
  4. Scolare e tenerle in caldo fra 2 piatti.
  5. Versare nel tegame l’aceto e la panna, lasciando addensare  e unire alla fine le paillard.
  6. Servire ben caldo.

LEGGI ANCHE >>>> Farfalle mediterranee al cartoccio

Per questo primo piatto è di rigore aggompagnarlo con il vino Sangiovese di Romagna, dal colore: rosso rubino talora con orli violacei; dall’odore: vinoso con profumo delicato che ricorda la viola; dal sapore: secco, armonico, talvolta anche un po’ tannico, con retrogusto amarognolo.

Buon proseguimento ragazze e raggazzi, ciao dalla vostra Nonna Ariella

Foto di Buonissimo