Liquore ai frutti della passione

liquore ai frutti della passione

Liquore ai frutti della passione. Buona serata amiche e amici di Cucina con Nonna Ariella, questa sera la proposta è per la produzione di un liquore fatto in casa, e se vogliamo dirla tutta, è un hobby intrigante perché anche la vostra creatività potrebbe darvi buoni risultati cercando fiori o frutti per creare un liquore, ovviamente chiedendo agli esperti con quali frutti o fiori perché non tutti sono edibili o per fare infusioni o elisir.

La passiflora edulis ci regala un frutto che per la polpa morbidissima e ricca di piccoli semi è apprezzato per il profumo intenso e caratteristico, per cui viene utilizzato nella produzione di succhi, gelati e altri preparati per uso alimentare. A questo scopo la Passiflora edulis è coltivata in diverse regioni tropicali e subtropicali di tutto il mondo.

LEGGI ANCHE >>>>> Un premio Oscar onorario a Michael J. Fox per la sua battaglia contro il Parkinson

Ingredienti:

  • 20-25 frutti della passione
  • 500 ml di acqua
  • 1 stecca di vaniglia
  • buccia di limone lavata e asciugata
  • 300 nl di alcol buongusto a 95°C
  • 300 grammi di zucchero

LEGGI ANCHE >>>>>Sono vittima di un femminicidio di Ariella G.

Preparazione:

  1. Lavare e asciugare i frutti della passione.
  2. Dividerli a metà, togliere la pellicina, metterli a macerare con l’alcol, la stecca di vaniglia o la buccia di limone (lavata e asciugata) anche tutti e due piacciono, il tutto dentro un vaso ermetico.
  3. Lasciare riposare per 30 giorni, in un luogo buio e fresco, agitare il vaso ogni due giorni.
  4. Passati i 30 giorni, preparare lo sciroppo.
  5. Mettere dentro una casseruola, a fiamma bassa, l’acqua e lo zucchero, fino a scioglimento dello zucchero, poi lasciare raffreddare.
  6. Filtrare il contenuto del vaso, aggiungere lo sciroppo e lasciare riposare altri 15 giorni in un luogo buio e fresco.
  7. Trascorso questo tempo, filtrare di nuovo il contenuto e versare dentro le bottiglie ermetiche.
  8. Servire freddo dopo i pasti.

LEGGI ANCHE >>>>> Pasta e patate alla scamorza affumicata

Una serena serata dalla vostra Nonna Ariella

Foto di Manfred Richter da Pixabay