Limoni ripieni

limoni ripieni

Limoni ripieni. Buongiorno a tutti voi care amiche e amici di Cucina con Nonna Ariella, la proposta di oggi è abbastanza azzardata ma è un vero toccasana per la leggerezza e la freschezza che farà dimenticare l’afa che si sta soffrendo in questo periodo.

Gli ingredienti sono fra i più semplici, limoni, tonno gamberetti, olive farcite cob n peperoni, insomma ingredienti che si digeriscono bene con l’aiuto del limone, non dimentichiamoci una cosa importante, che gli oli essenziali contenuti nelle bucce degli agrumi sono una miniera di vitamine!

LEGGI ANCHE >>>> Pomodori ripieni alla crema di salmone affumicato

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 4 limoni ben panciuti tutti della stessa misura
  • 150 grammi di tonno sott’olio
  • 75 grammi di burro
  • 10 gamberetti sgusciati e lessati
  • qualche oliva farcita con peperoni

LEGGI ANCHE >>>> Di Maio dal Movimento Cinque Stelle a Insieme per il futuro

Preparazione:

  1. Lavare bene e rigare con l’apposito attrezzo i limoni, tutti della stessa misura.
  2. Tagliare una calotta ed estrarre tutta la polpa, spremerla bene e conservare il succo.
  3. Frullare il tonno sott’olio, ben scolato con una metà del succo di limoni, quindi unirvi il burro a temperatura ambiente, amalgamare bene il tutto, delicatamente.
  4. Farcire i limoni svuotati con il composto ottenuto al tonno, pressare bene, inserire qualche gamberetto e a piacere le olive farcite di peperoni.
  5. Appoggiare i limoni ripieni su di un piatto, con l’apertura rivolta verso il basso, lasciare in frigorifero per almeno 2 ore.
  6. Al momento di servirli tagliarli con un coltello molto affilato a fette un po’ spesse.

LEGGI ANCHE >>>> Petto d’anatra all’arancia

Abbinare un vino a un piatto del genere non è assolutamente facile, limone-vino sono nemici giurati però se proviamo con Il Muscadet è un vino atlantico come i vini baschi, è sapido, tagliente, marino con sapori e profumi di scogli e alghe. Il sale riempie la bocca con una carica agrumata pazzesca, ma nel complesso è un vino dalla struttura mai esagerata.

Un buon proseguimento dalla vostra Nonna Ariella

Foto di  Hans Braxmeier da Pixabay