Gnocchetti sardi invernali

Gnocchetti sardi invernali. Buona serata dalla vostra Nonna Ariella, per combattere il freddo forse lo ripeto troppe volte, ci vogliono calorie per aumentare l’energia necessaria al nostro organismo e niente come un buon primo arricchito con ragù speciale può essere utile a questo scopo.

Curiosità tratte da Wikipedia: ”I malloreddus, anche conosciuti come malloreddos, e a volte italianizzati in gnocchetti sardi, sono un tipo di pasta tipica della cucina sarda. Hanno la forma di sottili conchiglie rigate, lunghe da circa 2 cm in su, e sono fatti di farina di semola e acqua. Si mangiano con varie salse.”

LEGGI ANCHE >>>>> Duchi di Sussex divorzio in vista per Harry e Meghan?

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 grammi di gnocchetti sardi
  • 250 grammi di zucca
  • 150 grammi di salsiccia
  • 40 grammi di noci
  • 125 grammi di panna
  • 30 grammi di burro
  • 1 litro di brodo
  • 1 bicchiere di Marsala secco
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • Maggiorana q.b.
  • olio evo q.b.
  • sale e pepe nero q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Torta al rabarbaro e fiori di sambuco

Preparazione:

  1. Dopo aver fatto ammorbidire la zucca in forno preriscaldato a 200° per circa 10 minuti, tritarla unitamente all’aglio, cipolla e un mestolo di brodo.
  2. Unite il passato di zucca, in un tegame con olio e burro, fare cuocere a fiamma viva per 10 minuti.
  3. Aggiungere la salsiccia sbriciolata  e gli gnocchetti sardi.
  4. Far insaporire per alcuni minuti e bagnare con il Marsala.
  5. Appena il vino inizia ad evaporare aggiungere a poco a poco il brodo caldo, un mestolo alla volta: appena si asciuga aggiungerne un altro.
  6. Gli gnocchetti dovrebbero cuocere in circa 20 minuti.
  7. A cottura ultimata, togliere dalla fiamma , unire la panna, le noci tritate, il pepe nero, la maggiorana e il parmigiano.
  8. Lasciare insaporire per qualche minuto, rigirando delicatamente e quindi servire.

LEGGI ANCHE >>>> Torta al limoncello

Abbinamento vino con questo splendido primo piatto: Vermentino con colore: dal bianco carta al giallo paglierino tenue, con riflessi verdolini, brillante. odore: profumo caratteristico delicato e gradevole. sapore: secco, amabile, sapido, fresco, acidulo con leggero retrogusto amarognolo;  o Cannonau con colore rosso rubino più o meno intenso, tendente all’aranciato con l’invecchiamento. Al naso è gradevole, mentre al palato il suo sapore è secco, sapido e caratteristico.

Buona serata a tutti voi dalla vostra Nonna Ariella

Foto copertina: File:Gnocchetti sardi.jpg – Wikimedia Commons