Crostata di riso

crostata di riso

Crostata di riso. Buona serata e buon weekend  a voi tutti cari lettori di Cucina con Nnna Ariella, se il tempo tiene e le temperature pure sarebbe il periodo di festosi picnic all’aperto, la ricetta che presentiamo oggi è adatta per questi eventi gioiosi, la crostata di riso infatti costituisce un perfetto piatto unico e sostanzioso e per ottenere un pasto completo basta affiancare una insalata ed il pranz è servito.

LEGGI ANCHE >>>> Elon Musk: ‹‹ Compro Coca Cola e ci rimetto la cocaina››

Ingredienti per 6 porzioni:

  • 300 grammi di farina 
  • 30 grammi di strutto
  • 2 cucchiai di olio
  • 120 grammi di riso
  • mezzo bicchiere di latte
  • 50 grammi di burro
  • 80 grammi di parmigiano grattugiato
  • 2 prese di noce moscata
  • 1 chiodo di garofano
  • 1 cipolla
  • 2 prese di cannella in polvere
  • 3 uova sbattute
  • sale e pepe q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Quell’immensità silenziosa… di Ariella G.

Preparazione:

  1. Versare sulla spianatoia, a fontana, la farina; nel centro mettere o strutto e due cucchiaio di olio evo, sale e un pò di aceto e impasatare con le punta delle dita.
  2. Qiando l’impasto diventa granuloso aggiungere acqua fredda sufficiente  per finire di impastare e fornare una palla.
  3. Avvolgere la palla di pasta in un panno umido e lasciarla riposare al fresco per un’ora.
  4. Stendere  due terzi della pasta su un pianto infarinato e rivestire con la sfoglia una tortiera foderata di carta da cucina.
  5. Lessare il riso insieme alla cipolla steccata con 1 chiodo di garofano e scolare a metà cottura.
  6. Mettere il riso ancora caldo in una terrina, condirlo con il latte, il burro, il parmigiano grattugiato, la noce moscta, la cannella ed infine le uova sbattute, regolare di sale e pepe.
  7. Amalgamare accuratamente gli ingredienti, incorporare 1 cucchiaio di olio evo e versare il riso nella tortiera foderata dalla sfoglia.
  8. Stendere la seconda sfoglia, coprire il ripieno e sigillare i bordi con un pò di acqua fresca.
  9. Arrotolare i bordi verso l’interno, pizzicarli con le dita e decorare la superficie con i ritagli avanzati di pasta.
  10. Far cuocere in forno a 200°C per 30-40 minuti.
  11. Servire la crostata calda, ottima anche fredda.

LEGGI ANCHE >>>> Calamari ripieni alla greca

Per questo unico sostanzioso abbinare un vino eccellente quale l’Orvieto Calcaia è il massimo, questo vino è di colore giallo oro, il profumo bouquet elegante ed avvolgente, di mieli di acacia e sentori speziati, zafferano. il sapore  untuoso e suadente, di armoniosa morbidezza, dolce e persistente.

Una buona serata dalla vostra Nonna Ariella

Foto di ally j da Pixabay