Come preparare l’oro di Sardegna: la bottarga

Come preparare l’oro di Sardegna: la bottarga

Come preparare l’oro di Sardegna: la bottarga. Si tratta di una alimento tradizionale sardo, molto conosciuto e apprezzato sia in Italia sia all’estero. Si produce grazie alle uova di muggine che una volta estratte, sono salate ed essiccate con procedimenti tradizionali.

Yasmin Finney: “Vorrei essere la prima Bon Girl trans”

La bottarga si produce principalmente in Sardegna (Sant’Antioco, Cagliari, Tortolì, Marceddi di Terralba e lo stagno di Cabras per citare i principali) e in Toscana (Orbetello e nella Maremma Grossetana).

In cucina ha molti usi, ad esempio si può consumarla come antipasti, tagliata a fettine sottili e condite con limone e olio oppure grattugiarla negli spaghetti e tante altre ricette.

Arrestato il cantante Lee Ryan dei ‘Blue’

Ingredienti

  • Uova di muggine (Q.B.)
  • Sale fine (Q.B.)

I tradizionali spaghetti alla bottarga

Preparazione

  1. Incidiamo il ventre dei pesci e ne estraiamo –con delicatezza – le uova e le laviamo nell’acqua
  2. In una scatola bassa di legno versiamo uno strato di sale fino
  3. Adagiamo le uova e le ricopriamo con uno strato di sale
  4. Copriamo con una tavoletta di legno a cui appoggeremo un peso di 4 Kg, così da far prendere alle uova la classica forma a salsiccia allungata
  5. Nei primi giorni le uova potranno essere lasciate in un ambiente a calore naturale e successivamente le sposteremo in un luogo secco e fresco – No in frigorifero –
  6. La nostra bottarga sarà pronta quando avrà preso il suo bel colore ambrato

Un veloce antipasto di bottarga e peperoni