Bucatini alla gricia

Bucatini alla gricia. Buona giornata amiche e amici di Cucina con Nonna Ariella, oggi vi presentiamo una ricetta antica con la sua storia, bucatini alla gricia, un primo piatto prettamente laziale e di sicuro sapore, economico e di facilissima realizzazione, comunque si può fare una sostituzione, il guanciale può essere sostituito con 200 grammi di salsiccia fresca, spellata e sbriciolata.

Questa è l’antica ricetta dei bucatini all’amatriciana, prima che venisse modificata cn l’aggiunta del pomodoro; le due ricette sono considerate solo laziali, anche se all’epoca in cui sono nate Amatrice faceva parte dell’Abruzzo e non del Lazio.

LEGGI ANCHE >>>> Diabete Fieno greco abbassa la glicemia

Ingredienti per 6 persone:

  • 330 grammi di bucatini
  • 150 grammi di guanciale
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipolla affettata finemente
  • pecorino q.b.
  • sale q.b.

LEGGI ANCHE >>>> Sondaggio FdI stabile ma sempre primo Partito

Preparazione:

  1. Far soffriggere nell’olio evo lo spicchio di aglio e la cipolla affettata finemente.
  2. Togliere dalla padella l’aglio e aggiungere il guanciale tagliato a dadini (che si può sostituire con 200 grammi di pancetta spellata e sbriciolata).
  3. Lessare in acqua salata abbondante i bucatini in modo che siano pronti appena il guanciale è rosolato al punto giusto, cioè quando la parte grassa è diventata trasparente e croccante ma non secca.
  4. Condire i bucatini con il pecorino, poi con la pancetta rosolata e il pepe macinato al momento un pò grosso.
  5. Se si preferisce si possono cuocere i bucatini molto al dente e poi passarli nella padella con il guanciale, quindi versarli nella zuppiera e condirli con il pecorino e il pepe.

LEGGI ANCHE >>>>Fagioli alla gallurese

Per questo gustosissimo primo piatto è da preferire un rosso di media struttura e buona freschezza, non troppo invecchiato e abbastanza morbido, come il Montepulciano d’Abruzzo DOC, che si distingue per un colore rosso rubino intenso che tende al granata con l’invecchiamento; il profumo è floreale e fruttato, con sentori di frutti rossi maturi e spezie; al gusto è pieno, secco, armonico e giustamente tannico.

 

Verified by MonsterInsights