Bistecche di tastasal con fagioli borlotti

bistecche di tastasal con fagioli borlotti

Bistecche di tastasal con fagioli borlotti. Buona domenica dalla vostra Nonna Ariella, la regione veneta è famosa per la sua cucina povera, con ingredienti genuini, la popolazione veneta sapeva cuocere di tutto e di più i loro prodotti dell’aia e degli orti, realizzando piatti molto sostanziosi per il lavoro faticoso quotidiano che dovevano svolgere, oggi quelle ricette sono state rivistate da grandi chef che ne hanno fatto piatti importanti e… costosi!

Nel tempo passato si chiamava polenta, oggi in un grande ristorante si chiama timballo di mais, il merluzzo, un pesce che nei tempi andati era alla portata di tutti, oggi viene chiamato pesce veloce del Baltico, e così come tanti altri prodotti a cui dare un nome importante e dare l’impressione di cuocere qualche cosa d esotico invece che preferire chiamare i prodotti con il loro vero nome!

LEGGI ANCHE >>>>Elisabetta II e i 70 anni di Regno che incorona Camilla

Ingredienti: per 4 porzioni:

  • 4 bistecche di tastasale grandi (hamburger di pasta di salame o di pasta di salsiccia)
  • 600 grammi di fagioli borlotti freschi o 2 confezioni di borlotti già cotti.
  • vino rosso q.b.
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cucchiaio di senape all’antica in grani
  • 1 cucchiaio d’aceto balsamico
  • un mazzetto di prezzemolo fresco
  • un rametto di rosmarino
  • 1 foglia di alloro
  • sale e pepe

LEGGI ANCHE >>>> Sanremo 2022 vince il duo Mahmmod e Blanco con ‘Brividi’

Preparazione:

  1. Preparare le bistecche tastasal in questo modo (tastasal in dialetto veneto significa tasta sale)
  2. Impastare  300 g di macinato di maiale con 200 g di salsiccia fresca privata della pelle.
  3. Condire con 2 cucchiai di vino rosso, sale, pepe e qualche spezia a vostro piacere (cannella macinata, rosmarino secco…).
  4. Con le mani formare poi delle palline e appiattiarle per dare una forma simile a un hamburger alle bistecche.
  5. Sciacquare i borlotti freschi. Versarli in una pentola capiente, coprirli d’acqua. Aggiungere un pizzico di sale grosso e la foglia di alloro.
  6. Portarli a bollore e cuocerli per 45 minuti fino a quando saranno teneri. Scolarli e lasciarli intiepidire.
  7. Se invece utilizzate i fahioli in scatola, riasciaquarli molto bene sotto l’acqua fredda e scolarli.
  8. Affettare finemente la cipolla rossa e unirla ai borlotti. Tritare il prezzemolo e mescolarlo in una ciotolina con 2 cucchiai d’olio d’oliva, l’aceto balsamico e la senape.
  9. Condire i borlotti con questa emulsione e lasciarli insaporire bene.
  10. Nel frattempo scaldare una piastra con un giro d’olio e il rosmarino. Cuocere le bistecche di tastasale fino a quando non si saranno ben rosolate.
  11. Una volta ben cotte, servitele calde accompagnandole dai fagioli borlotti.
  12. Meglio ancora se questa pietanza viene servita con fette di polenta ben abbrustolita.

LEGGI ANCHE >>>> Coniglio alla cacciatora

Per questa saporitissima pietanza l’abbinamento vino è il sgeuente: il Cabernet Sauvignon da origine ad un vino di colore rosso rubino molto intenso spesso impenetrabile, con sfumature violacee, quasi blu.  Il Cabernet Sauvignon è un vitigno decisamente esuberante e con aromi di forte identità.

Buon proseguimento di giornata dalla vostra Nonna Ariella-

Foto di Dionatan Dion Cerqueira da Pixabay