Verdure grigliate

Verdure grigliate il contorno dell’estate, o almeno, per me è così! Ogni cena che organizzo, preparo sempre una generosa quantità di verdure grigliate, specialmente con peperoni, zucchine e melanzane che sono le mie verdure preferite da grigliare.. sia per la facilità con cui si tagliano e puliscono, sia perché sono facilmente reperibili in ogni negozio o super.
Preparare le verdure grigliate è davvero un gioco da ragazzi! Vi basteranno, come strumenti, coltello e griglia o di ghisa, da porre sul fornello, o elettrica. Scegliete voi in base alle vostre disponibilità, ma preparate le verdure grigliate, perché sono il contorno perfetto per qualsiasi tipo di secondo piatto! Iniziamo?

Verdure grigliate
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaGriglia
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1peperone rosso
  • 1peperone giallo
  • 6zucchine
  • 1melanzana tonda
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.timo (o origano)

Preparazione

  1. Lavate e pulite tutti gli ortaggi per eliminare terricci e parti ammaccate o rovinate.

    Tagliate le zucchine in fettine sottili nel senso della loro lunghezza, tagliate la melanzana a fette sottili e i peperoni, dopo averli privati del picciolo e dei semini interni, tagliateli in falde.

  2. Scaldate la griglia, che sia quella in ghisa sul fornello o quella elettrica, fino a che la piastra non risulterà ben rovente.

    Grigliate, tante verdure quante riuscite a disporne sulla piastra, due minuti per lato.

    Raccogliete mano a mano le verdure su un piatto da portata.

  3. Condite le verdure grigliate con olio extravergine d’oliva, sale e qualche erbetta aromatica come timo o origano, e servite in tavola ben calde.

    CONSERVAZIONE:

    Conservate le verdure grigliate in frigo per un massimo di 3 giorni.

    Volendo potete surgelarle per averle pronte in freezer quando più ne avrete bisogno.

    CONSIGLI:.

    Volendo potete unire anche fette di finocchi, oppure radicchio o indivia belga in base alle stagioni e ai vostri gusti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.