Crea sito

Trofie verdi

Trofie verdi di spinaci o di bietole, buonissime, con tanta verdura dentro e assolutamente senza uova! La mia pasta preferita sapete che sono le trofie, infatti ho creato un’intera categoria proprio di trofie, dove le potete trovar in tutti i colori e con tutte le farine possibili, che è in continuo aggiornamento in base alle mie prove e sperimentazioni. Come potevo non preparare le trofie verdi agli spinaci, perfette da condire con la salsa di noci, o con un sugo al pomodoro.. e poi magari trasferite in una pirofila insieme a besciamella e mozzarella e fatte gratinare in forno? Le trofie verdi sono davvero eccezionali e si prestano a diversi condimenti. Per prepararle avrete bisogno di farina e spinaci, o bietole, lessati, strizzati e sminuzzati.
Volete provare anche voi? Se non sapete come preparare le trofie, vi consiglio di guardare il mio tutorial per preparare le trofie cliccando QUI.
Se volete mettere le mani in pasta, correte a leggere la ricetta, e se avete bisogno di aiuto o consigli su come impastare a mano, vi aspetto sul mio gruppo facebook “Facciamo la pasta con Nenè”.

Trofie verdi
  • DifficoltàAlta
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione50 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 340 gfarina 00
  • 160 gspinaci, cotti, bolliti (strizzati)

Preparazione

  1. Preparate gli spinaci o le bietole. Lavateli, puliteli e lessateli in acqua bollente.

    Oppure, se usate quelli congelati, fateli scongelare a temperatura ambiente e poi fateli asciugare passandoli in padella per una decina di minuti a fiamma alta.

  2. Strizzate gli spinaci per eliminare l’acqua in eccesso, poi frullateli con un frullatore o un minipimer e tenete da parte.

    Versate la farina a fontana sul piano e create un buco al centro.

    Versate gli spinaci al centro della farina, e, poca alla volta, cominciate ad unire la farina, impastando con le mani.

    Impastate energicamente per ottenere un composto liscio ed omogeneo e piuttosto sodo.

  3. Cominciate a formare le trofie prendendo delle piccole palline di impasto. Ponetele sulla spianatoia, quindi trascinatele in avanti con il palmo della mano, in modo da allungarle quasi a bastoncino, e poi tornate indietro e date il tocco con il dorso (schiacciando con il mignolo) per conferire la classica attorcigliatura.

  4. Proseguite allo stesso modo con il resto dell’impasto fino a formare tutte le vostre trofie.

    Potete visionare il metodo nel video QUI, provate anche voi a prepararle!

    Raccogliete tutte le trofie preparate su un vassoio e conservatele in un luogo fresco ed asciutto fino al momento di cuocerle.

    Tuffatele in abbondante acqua bollente e cuocete per circa 5 minuti. Scolate e servite.

  5. CONSERVAZIONE:

    Conservate le trofie verdi in un luogo fresco ed asciutto per un giorno al massimo.

    Volendo potete congelare le trofie, dapprima ben distanziate su un vassoio e poi raccolte in un sacchetto gelo per alimenti.

    CONSIGLI:

    Usate, se possibile, spinaci o bietole freschi per un colore verde più intenso.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.