Crea sito

Stoccafisso accomodato

Stoccafisso accomodato, una tipica ricetta genovese a base di pesce, lo stoccafisso appunto, che non è altro che il merluzzo fatto essiccare all’aria aperta, che deve essere prima messo a bagno, in modo che si reidrati, poi bollito, poi pulito, e infine “accomodato”, condito, con i vari gusti e sapori per renderlo un succulento secondo piatto, o addirittura un piatto unico perfetto in ogni stagione.
A Genova è un piatto molto amato e conosciuto, e viene proposto anche in diverse sagre, dove è molto apprezzato e ricercato, poichè si sa, l’unica pecca che ha cucinare lo stoccafisso in casa, è l’odore forte che rilascia proprio durante la bollitura.
Ad ogni modo, se siete amanti del pesce, questo piatto merita davvero l’odore che rilascerà nella vostra cucina!

stoccafisso accomodato
  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgStoccafisso già bagnato
  • 600 gPatate
  • 3Acciughe sotto sale
  • 1 cucchiaioCapperi sotto sale
  • 150 gOlive taggiasche
  • 250 gPolpa di pomodoro
  • 1 cucchiaioPinoli
  • 1/2Cipolla
  • 2Carota piccola
  • q.b.Olio extra vergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Prezzemolo
  • 1 bicchiereVino bianco

Preparazione

  1. Per preparare lo stoccafisso accomodato dovete per prima cosa preparare lo stoccafisso.

    Vi consiglio, per praticità di comprarlo già bagnato, in modo da velocizzarvi notevolmente il tempo di preparazione.

  2. Preparate una capiente pentola con acqua bollente, quindi scottate velocemente lo stoccafisso in modo da agevolare l’eliminazione della pelle e le lische interne.

  3. Una volta che lo stoccafisso sarà pulito, dedicatevi alle patate. Pelatele, e bollitele in abbondante acqua salata.

  4. Quando le patate saranno cotte, tagliatele a pezzi e tenetele da parte.

  5. Preparate ora il fondo di cottura nel quale andrete a cuocere lo stoccafisso.

    Pulite e affettate molto sottilmente la cipolla e la carota e raccoglietele in una padella o in una casseruola dai bordi alti.

  6. Aggiungete l’olio extravergine, le acciughe dissalate, lo spicchio d’aglio sminuzzato e i capperi e mettete sul fuoco.

    Lasciate soffriggere a fiamma moderata, e una volta che la cipolla comincerà ad imbiondire, unite lo stoccafisso e sfumate con poco vino bianco.

  7. Non appena l’alcool sarà evaporato, unite la polpa di pomodoro, i pinoli e le olive taggiasche.

  8. Coprite con un coperchio e proseguite la cottura per altri venti minuti, fino a che il fondo di cottura si sarà ristretto.

    Una volta pronto, spolverizzate con prezzemolo tritato e servite ben caldo.

CONSERVAZIONE

  1. Conservate lo stoccafisso accomodato in frigo fino ad un massimo di 2 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.