Crea sito

Spaghetti alla chitarra con sugo di datterini e mazzancolle

Spaghetti alla chitarra con sugo di datterini e mazzancolle, un goloso e sfizioso primo piatto facile e veloce! Perfetto da preparare alla vostra metà in cenette romantiche, o come piatto principale del pranzo o della cena di una qualsiasi giornata.
Basta avere tutti gli ingredienti in casa, e in pochi minuti la vostra pasta è pronta da gustare! Un tripudio di sapori e colori, perfetto per tutta la famiglia.. magari, se ci fossero bimbi piccini potreste evitare l’olio al peperoncino e optare per il classico olio extra-vergine d’oliva.
Vi ho incuriosito? Proseguite la lettura!

Spaghetti alla chitarra con sugo di datterini e mazzancolle
  • DifficoltàBassa
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 360 gSpaghetti alla Chitarra all’uovo
  • 250 gPomodori datterini
  • 200 gMazzancolle
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Olio al peperoncino
  • q.b.Sale
  • q.b.Prezzemolo

Preparazione

  1. Per preparare gli spaghetti alla chitarra con sugo di datterini e mazzancolle dovete per prima cosa mettere a scaldare un pentola colma di acqua.

  2. Non appena l’acqua comincerà a bollire, salate l’acqua e tuffate all’interno gli spaghetti alla chitarra.

    Se non li avete, potete tranquillamente usare degli spaghetti normali.

  3. Mentre gli spaghetti cuociono, preparate il sugo: in una padella, mettete a scaldare un giro d’olio al peperoncino assieme ad uno spicchio d’aglio schiacciato.

  4. Unite le mazzancolle fresche, o surgelate, e lasciate cuocere per un minuto, quindi unite i pomodori datterini tagliati in quattro parti.

  5. Lasciate cuocere per 5 minuti, sfumando con acqua di cottura della pasta, se necessario.

    Trascorsi i 5 minuti, raccogliete i pomodori datterini in un bicchiere dai bordi alti. Frullate tutto con un frullatore ad immersione fino ad ottenere un sughetto liscio ed omogeneo.

  6. Versate il sugo ottenuto in padella con le mazzancolle, e lasciate insaporire per un minuto, il tempo necessario agli spaghetti per terminare la cottura.

CONSERVAZIONE

  1. Conservate gli spaghetti già cotti in frigo fino ad un massimo di 2 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.