Ripieno di agnello per pasta

Ripieno di agnello per pasta un preparato a base di carne di agnello, ottimo per farcire ravioli, agnolotti, cannelloni e altri formati di pasta ripiena.
Per prepararlo potete scegliere tra due versioni: la cottura tradizionale, oppure la cottura in vasocottura al microonde, tecnica che mi è stata insegnata da Rosella Errante, e che prevede che le pietanze vengano cotte in vasetti ermetici, al microonde, e, una volta cotti, grazie al sottovuoto, si possano mantenere a lungo tempo in frigo. Potete scoprire la tecnica e leggere le istruzioni CLICCANDO QUI.
Perchè vi suggerisco la vasocottura? Perché per questo, e per altri ripieni per pasta è ottima: mantiene inalterati profumi ed aromi e esalta tutte le caratteristiche degli ingredienti che andrete a mettere nel suo interno.
Di seguito vi scrivo in dettaglio entrambe le cotture!
Se volete mettere le mani in pasta, correte a leggere la ricetta, e se avete bisogno di aiuto o consigli su come impastare a mano, vi aspetto sul mio gruppo facebook “Facciamo la pasta con Nenè”.

Ripieno di agnello per pasta ripiena
  • DifficoltàMedia
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per un ripieno per 4 persone

  • 250 gagnello (spalla o coscia)
  • Mezzacarota
  • Mezzacipolla
  • 6 baccheginepro
  • 2 fogliementa piperita
  • 1 pizzicosale
  • 1 cucchiaiovino rosso
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaioparmigiano Reggiano DOP

Strumenti

  • 1 Vasetto da 500 gr a guarnizione spessa

Preparazione

Come preparare il Ripieno di agnello per pasta con cottura tradizionale

  1. Per preparare il Ripieno di agnello per pasta dovete per prima cosa pulire, lavare e sbucciare la carota e la cipolla.

    Affettate entrambe molto sottilmente e raccoglietele in un tegame assieme ad un giro di olio extravergine.

  2. Non appena sfrigoleranno, unite l’agnello fatto a pezzi non troppo grossi e mescolate il tutto per amalgamare gli ingredienti.

    Unite le bacche di ginepro e sfumate con il vino rosso.

    Coprite con un coperchio e fate cuocere, a fiamma bassa, per circa 30/35 minuti, aggiungendo qualche mestolo di acqua se il fondo asciuga troppo.

  3. Una volta terminata la cottura, spegnete la fiamma, eliminate le bacche di ginepro, e raccogliete agnello, cipolla e carota all’interno di un frullatore/mixer.

    Date una prima frullata, aggiungete le foglioline di menta piperita e il cucchiaio di parmigiano e terminate di frullare riducendo il ripieno a purea, come in foto.

    Il ripieno è pronto, usatelo per la vostra pasta preferita!

Come cuocere il Ripieno di agnello per pasta in vasocottura al microonde

  1. Se siete curiosi di come poter utilizzare questo metodo, dovete per prima cosa leggere le istruzioni della tecnica di Rosella Errante QUI.

  2. Per preparare il ripieno a base di agnello in vasocottura, dovete per prima cosa prendere un vaso da mezzo litro a guarnizione spessa.

    Pulite carota e cipolla, e versate il tutto, a pezzi grossi all’interno del vaso.

    Unite anche l’agnello, a pezzi non troppo piccoli.

  3. Per ultimare, unite la bacche di ginepro, un pizzico di sale e il cucchiaio di vino.

    Pulite i bordi, agganciate, ed avviate la cottura in microonde alla vostra potenza testata (leggete le istruzioni per sapere di cosa parlo) per 6 minuti.

    Una volta pronto, sfornate il vasetto e lasciatelo riposare per almeno un’ora, quindi sganciatelo, per controllare che sia andato in sottovuoto e poi riponetelo in frigo.

    Consumatelo entro 15 giorni dalla preparazione.

    Per un risultato ottimale, lasciatelo almeno 1 o 2 giorni in frigo a riposare per insaporirsi al meglio.

  4. Prima di utilizzarlo, riportate il vasetto a temperatura ambiente, poi scaldatelo in microonde alla massima potenza per aprirlo, quindi rimuovete le bacche di ginepro ed il grasso in eccesso, frullate tutto con il minipimer direttamente all’interno del vasetto, ed aggiungete le foglie di menta e il cucchiaio di parmigiano. Date un’ultima frullata ed il vostro ripieno è pronto per essere utilizzato.

CONSERVAZIONE

  1. Una volta pronto, conservate il ripieno in un barattolo ermetico per alimenti per due giorni al massimo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.