Crea sito

Pansoti fatti in casa

Pansoti fatti in casa, uno tra i formati di pasta più tipici e più conosciuti della Liguria. Ormai sapete quanto io sia legata alle tradizioni della mia terra ed a tutti gli insegnamenti tramandati dalle mie nonne, tra i quali preparare diversi formati di pasta fatti in casa, con le proprie mani. Tra questi ci sono anche i pansoti, il cui nome deriva proprio dalla loro forma “panciuta“, ai tempi era un piatto della domenica, perché alla mattina non si andava a lavorare nei campi ma solo a sentire messa, e per pranzo si portavano a tavola cibi più elaborati e più sostanziosi.
I pansoti fatti in casa hanno due caratteristiche che non tutti quelli industriali hanno: la prima è la loro forma, e la seconda è il ripieno. Infatti l’interno dei pansoti racchiude un ripieno a base di un mix di erbette spontanee di campo, chiamato “Preboggiun” o “Prebuggiun” tra le quali vi sono il tarassaco, le boraggine e la cicoria selvatica.

Pansoti fatti in casa
  • DifficoltàAlta
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la sfoglia

  • 300 gFarina 0
  • 1Uovo
  • 80 mlAcqua

Per il ripieno

  • 200 gPreboggion (già lessato e strizzato)
  • 100 gRicotta
  • 1/4Cipolla
  • 3 ramettiMaggiorana
  • 1/2 cucchiainoSale fino
  • q.b.Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Per preparare i pansoti fatti in casa dovete per prima cosa preparare il ripieno.

    Siccome non è facile reperire le erbette di campo, potete sostituirle con egual peso di spinaci o di bietole, oppure un mix tra entrambi.

    Una volta lessate, strizzate bene le verdure in modo che rilascino più acqua possibile.

  2. In una padella, scaldate un po’ di olio e dopodiché aggiungete il pezzo di cipolla affettato molto sottilmente. Lasciate imbiondire, quindi unite le verdure lesse e fate insaporire per pochi minuti.

  3. Trasferite le verdure in una ciotola nella quale andrete ad unire la ricotta, il sale e la maggiorana tritata. Mescolate bene per amalgamare il tutto e tenete da parte.

    Preparate ora l’impasto per la sfoglia. Impastate la farina assieme all’uovo e all’acqua tiepida fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

  4. pansoti collage1

    Cominciate a stendere l’impasto con una macchina stendipasta o, se non la avete, con il mattarello. Quando avrete steso la sfoglia piuttosto sottilmente, dividetela in quanti più quadrati riuscite ad ottenere di circa 5 centimetri per lato. Posizionate una pallina di ripieno al centro di ogni quadrato.

  5. A questo punto, prendete due angoli estremi del quadrato, ripiegateli su se stessi, in modo da ottenere un triangolo con il ripieno al centro. Schiacciate un po la pasta per sigillare i bordi, quindi richiudete gli estremi unendoli tra loro davanti al ripieno.

  6. Proseguite allo stesso modo con tutti i restanti quadrati.

    Lasciate i vostri pansoti ben distanziati sulla spianatoia fino al momento di cuocerli.

    Basterà tuffarli in acqua bollente salata e cuocerli per circa 5/6 minuti. Una volta pronti, scolateli, raccoglieteli in una ciotola e conditeli con la SALSA DI NOCI.

CONSERVAZIONE

  1. Una volta fatti, potete conservare i pansoti fatti in casa per un giorno fuori frigo. Volendo potete surgelarli mettendoli in freezer su un cabaret, e una volta congelati, raccoglierli in sacchetti gelo per alimenti.

CURIOSITÀ

  1. Ci sono diverse correnti di pensiero riguardo all’uovo all’interno del ripieno. Io sono dell’idea che si possa o non mettere. In questa ricetta non l’ho messo, però è capitato a volte di metterlo e il risultato non cambia.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.