Orange curd

L’Orange curd è una variante del più famoso lemon curd, uno tra i dolci preferiti dagli anglosassoni. Questa crema, liscia e densa, è solitamente preparata per accompagnare pasticcini, o i più inglesi Scones, durante l’ora del tè pomeridiano.

A differenza di una crema pasticcera aromatizzata alle arance, questo dessert al cucchiaio non contiene latte, e la parte liquida è totalmente composta dal succo delle arance stesse.

Un’esplosione di gusto e profumo insomma, perfetta per farcire anche crostate ed altri dolci!

Se siete curiosi di assaggiare questo dolce tipicamente inglese, continuate la lettura.

Orange curd
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: circa 150 ml
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 1 Uova
  • 1 Tuorli
  • 1 Arance
  • 50 g Burro
  • 100 g Zucchero
  • 15 g Amido di mais (maizena)

Preparazione

  1. Per preparare l’orange curd dovete per prima cosa preparare due pentolini per la cottura a bagnomaria.

  2. Mettete a fondere a bagnomaria il burro assieme allo zucchero, e mescolate per amalgamare gli ingredienti.

  3. A parte, in una ciotola, sbattete con una forchetta l’uovo assieme al tuorlo, e non appena il burro e lo zucchero saranno totalmente sciolti, versate il tutto all’interno del pentolino.

  4. Scegliete un’arancia parecchio succosa e possibilmente biologica, poiché dovrete prelevarne la buccia.

  5. Spremete l’arancia, e raccogliete il succo assieme alla scorza e alla maizena setacciata in una ciotolina, mescolate per sciogliere bene l‘amido di mais, e dopodiché aggiungete tutto nel pentolino assieme agli altri ingredienti.

  6. Continuate a mescolare e aspettate pazientemente che il composto cominci ad addensarsi, ci vorrà più tempo rispetto alla crema pasticcera poiché il pentolino non deve venire a contatto con il fuoco e la crema non deve bollire.

  7. Quando l’orange curd si addenserà, e, raccogliendola con un cucchiaio, non scivolerà via, sarà pronta, e potrete dapprima passarlo in un colino a maglie fini per eliminare la scorza, e dopodiché trasferirla in una ciotola.

  8. Lasciatela raffreddare completamente prima di servirla, o prima di usarla per farcire un dolce.

    Buon appetito, Nenè

  9. CONSERVAZIONE:

    Conservate l’orange curd in frigo, coperto da pellicola fino ad un massimo di 4 giorni.

Note

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi sulla mia pagina FACEBOOK Cucina con Nenè, o su INSTAGRAM Cucina_con_Nene per rimanere sempre aggiornata/o sulle le mie ultimissime ricette. Ti aspetto con un LIKE! 🙂

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.