Occhi di bue di Pasqua

Occhi di bue di Pasqua dei golosissimi biscottini ripieni a forma di uovo, perfetti da servire in tavola per il giorno di Pasqua, e non solo.
Amo tantissimo i biscottini ripieni, chiamati anche “occhi di bue” tant’è vero che ne ho fatti in tutte le salse.. come i classici o i biscotti Margherita. La cosa bella di questi dolcetti è che una volta impastata e cotta la frolla, possiamo personalizzarli come più preferiamo: chi ama la crema pasticcera classica, chi quella aromatizzata al limone o arancia, chi al cioccolato o chi rimane sulla semplice marmellata. Per gli Occhi di bue di Pasqua vi consiglio di rimanere su una crema di colore giallo per ricordare il tuorlo dell’uovo, ma spazio libero ai vostri gusti!
Se volete provarli a fare anche voi, sappiate che uno tira l’altro e difficilmente riuscirete a resistergli!!!

Occhi di bue di Pasqua
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni15 biscotti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla

  • 300 gfarina
  • 200 gburro
  • 100 gzucchero
  • 1uovo

Per la crema pasticcera

  • 2tuorli
  • 25 gamido di mais (maizena)
  • 30 gzucchero a velo
  • 200 mllatte
  • 1 bustinavanillina

Per decorare

  • q.b.zucchero a velo

Preparazione

  1. Per preparare gli Occhi di bue di Pasqua dovete innanzitutto preparare la crema pasticcera che dovrà raffreddare totalmente prima di essere usata per farcire i biscotti.

  2. In una ciotola versate i tuorli assieme alla maizena, allo zucchero a velo e alla vanillina.

    Mescolate con una frusta, molto energicamente per ottenere una crema liscia e priva di grumi.

    A parte, in un pentolino, mettete a scaldare il latte.

    Non appena il latte sfiora il bollore, versatelo a filo sulla crema, sempre mescolando. Noterete che la crema comincerà a rapprendersi, trasferite nuovamente il tutto nel pentolino e ponete sul fuoco a fiamma dolce a cuocere finchè la crema non avrà raggiunto una consitenza molto soda.

  3. Non appena la vostra crema sarà pronta, trasferitela all’interno di una ciotola di vetro, copritela con la pellicola e filo e lasciatela raffreddare il tempo necessario a preparare la frolla e a cuocerla.

  4. Preparate la frolla a mano o con impastatrice.

    Impastate la farina assieme allo zucchero, all’uovo e al burro freddo a pezzi.

    Impastate energicamente fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo.

    Stendete la frolla con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di circa 3/4 mm. A quel punto, con uno stampino a uovo(se lo avete) o a cerchio, tagliate i vostri occhi di bue.

    Raccogliete i biscotti su una leccarda coperta di carta forno, avendo cura di ottenere un numero di biscotti pari, poiché in metà di questi biscotti, dovrete praticare un buchino al centro nel biscotto che dovrà stare sopra e dove dovrà uscire la crema.

  5. Impastate nuovamente i ritagli per ottenere altri biscotti, quindi infornate tutti i biscotti in forno statico preriscaldato a 180 gradi per circa 20 minuti.

    I biscotti non devono essere troppo dorati, anche se vi sembreranno “pallidi” non temete, raffreddandosi si induriranno e saranno perfetti.

  6. Lasciate raffreddare totalmente i biscotti prima di farcirli.

    Quando saranno freddi disponete un cucchiaino di crema sulla base e coprite con il biscotto “bucato”. Procedete allo stesso modo fino a terminare gli ingredienti.

    Raccogliete i biscotti su un piatto da portata, spolverizzate con zucchero a velo e servite in tavola.

  7. CONSERVAZIONE:

    Conservate i Occhi di bue di Pasqua in frigo per un massimo di 3 giorni.

    CONSIGLI:

    Potete sostituire la crema pasticcera con diverse altre creme, che puoi trovare cliccando qui.

    Volendo puoi utilizzare la frolla al cacao al posto della classica, oppure aromatizzare la frolla bianca con vanillina per un tocco più profumato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.