Crumble al microonde

Crumble al microonde, facile e goloso, perfetto da servire tiepido assieme ad una pallina di gelato alla crema, oppure semplice, mangiato a cucchiaiate direttamente dalla pirofila. Per preparare questo crumble ho scelto le pesche, ma voi potete anche farlo con le mele, con le prugne, con le ciliegie o con le pere.. diciamo con tutta la frutta che in cottura rilassa succo e rimane morbida.
Il crumble è un dolce davvero sfizioso, una base di frutta ricoperto da una frolla sbriciolosa che, cuocendo, ottiene quel classico effetto “morbido sotto, croccante sopra” a cui è molto difficile resistere. Il crumble al microonde è una versione più veloce del classico crumble, poiché i tempi di cottura sono notevolmente dimezzati. Volete provare anche voi a fare il crumble al microonde con pesche?

Crumble al microonde
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaMicroonde
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gpesche
  • 50 gfarina 00
  • 50 gamaretti
  • 50 gburro
  • 50 gzucchero di canna

Preparazione

  1. Lavate e pulite le pesche, potete usare le pesche noci o le pesche nettarine, o qualsiasi tipo di pesca preferiate.

    Tagliatele a cubetti e raccoglietele all’interno di una pirofila in vetro o in ceramica che possa andare in microonde.

  2. Preparate il crumble versando in una ciotola la farina assieme allo zucchero di canna e agli amaretti sbriciolati. Mescolate leggermente con le mani, poi unite anche il burro freddo a quadretti e impastate con le mani fino ad ottenere un composto molto bricioloso.

  3. Coprite le pesche all’interno della pirofila con il crumble appena preparato, quindi infornate in microonde a 600 W per 8 minuti in funzione combinato.

    Al termine, sfornate il crumble al microonde facendo attenzione perché sarà molto caldo, e lasciatelo intiepidire prima di servirlo.

  4. CONSERVAZIONE:

    Conservate il crumble al microonde di pesche in frigo per 4 giorni.

    CONSIGLIO:

    Volendo, potete sostituire gli amaretti sbriciolati con granella di mandorle o di nocciole in base ai vostri gusti.

    Se usate pesche noci, potete lasciare la buccia.

    Cercate di usare pesche molto mature, così, durante la cottura, rilasceranno il loro succo, creando un golosissimo fondo di cottura da usare sopra il gelato.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.