Crea sito

Pasta cacio e pepe con asparagi

La pasta cacio e pepe con asparagi è una variante del grande classico laziale. L’aggiunta degli asparagi dona al piatto ancora più sapore ed esalta una pietanza molto semplice, ma davvero squisita.
Per una degustazione ottimale si dovrebbero utilizzare i tonnarelli, ma a noi la cacio e pepe piace molto anche con i formati di pasta corti e rigati, come quello che vedete in foto.
I deliziosi rigatoni cacio e pepe con asparagi richiedono poco tempo di preparazione e solo qualche piccola accortezza per farli buoni e cremosi. Appuntatevi la ricetta dunque!

Pasta cacio e pepe con asparagi
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 180 gRigatoni (o tonnarelli)
  • 80 gPecorino romano
  • q.b.Pepe nero in grani
  • 50 gAsparagi

Preparazione

  1. Per prima cosa occuparsi degli asparagi. Lavarli, eliminare le estremità dure e poi tagliarli a tocchetti. Porli in padella con un mestolo d’acqua e farli ammorbidire per 3 o 4 minuti.

  2. Tritare il pepe nero, poi, in un mortaio (se non lo avete ponetelo su un piano di lavoro e colpitelo con il batti-carne) e scaldarlo in una padella in modo che sprigioni gli aromi, aggiungendo poca acqua di cottura e gli asparagi.

  3. Lessare i rigatoni, nel frattempo, in abbondante acqua bollente. Noi non l’abbiamo salata, voi regolatevi in base alla sapidità del pecorino.

  4. Grattugiare il pecorino, mentre la pasta cuoce, e metterlo in un piccolo recipiente, aggiungendo acqua di cottura e mescolando fino a ottenere una crema omogenea.

  5. Scolare i rigatoni ben al dente e unirli in padella insieme al pepe e agli asparagi facendo insaporire. Unire poi la crema di pecorino e mescolare.

  6. Servire in tavola la pasta cacio e pepe con asparagi spolverando con altro pecorino grattugiato e un po’ di pepe nero appena macinato.

Abbinamento Consigliato

Marino (bianco, Lazio)

PER ALTRI PRIMI SEMPLICI E TRADIZIONALI, PROSEGUITE LA NAVIGAZIONE, TORNANDO ALLA HOME DEL BLOG.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *