Coratella di agnello alla Umbra

La Coratella di agnello alla Umbra è un piatto tipico delle nostre zone. Servita soprattutto a Pasqua, viene però consumata tutto l’anno, sia come piatto unico, sia come antipasto o come secondo. Solitamente viene accompagnata con la mitica crescia (ricetta qui), con la quale si fa una scarpetta pazzesca. Se volete portare in tavola qualcosa di rustico e saporito, seguiteci ai fornelli!

Coratella di agnello
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 65 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

  • 1 Coratella di Agnello
  • 1 Cipolle
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • 600 g Pomodori pelati
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Peperoncino
  • 1 rametto Rosmarino

Preparazione

    1. Per prima cosa, dividere le varie parti della coratella d’agnello: il polmone, il fegato, il cuore e la milza. Tutto il resto è da scartare e gettare.
    2. Lavare bene ogni pezzo sotto acqua corrente. Ripetere questa operazione diverse volte, per essere sicuri di aver eliminato ogni impurità. Pulire dalle eventuali parti grasse e ridurre il tutto in pezzetti piccoli.
    3. Portare ad ebollizione un tegame di acqua, con mezzo bicchiere di vino. Tuffarvi per qualche istante la coratella (circa 1 minuti) e scolarla.
    4. Nel frattempo, lavare e tagliare la cipolla a fettine sottili, farla stufare dolcemente con un filo d’olio extra vergine d’oliva e poi unire la coratella e il rametto di rosmarino. Far insaporire qualche minuto e poi aggiungere i pelati, leggermente schiacciati con la forchetta. Aggiustare di sale e peperoncino e far cuocere per circa 60 minuti.
    5. Gustare calda la Coratella di agnello alla Umbra accompagnata con della crescia.

Abbinamento Consigliato

Sagrantino di Montefalco (rosso, Umbria)

PER ALTRE RICETTE TRADIZIONALI, PROSEGUITE LA NAVIGAZIONE, TORNANDO ALLA HOME DEL BLOG.

Se vi è piaciuta la Coratella di agnello alla Umbra, seguiteci anche sulla nostra pagina facebook!!! 🙂

4,7 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *