Crea sito

Angelica al cioccolato uvetta e mandorle

Dopo la nostra lunga pausa di riposo estivo, ritorniamo con un dolce che amiamo molto: la sofficissima e buonissima torta angelica al cioccolato uvetta e mandorle. Un pan brioche farcito davvero irresistibile!
La peculiarità di questo lievitato sta nella forma, molto bella da vedere. Una ciambella intrecciata che rivela subito la presenza di un profumato e goloso ripieno. Una torta da colazione, o merenda perfetta, che non dovete farvi assolutamente scappare!

Angelica al cioccolato uvetta e mandorle
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per il lievitino

  • 135 gfarina 00
  • 80 gacqua
  • 10 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiainozucchero

Per l’impasto

  • 400 gfarina 00
  • 130 glatte (tiepido)
  • 3tuorli
  • 80 gzucchero
  • 80 golio di semi
  • 1 cucchiainosale

Per il ripieno

  • 40 gburro (fuso)
  • 50 gcioccolato fondente
  • 50 gmandorle
  • 100 guvetta

Preparazione

  1. Per prima cosa preparare il lievitino. Prendere una ciotola, far sciogliere il lievito nell’acqua tiepida, insieme allo zucchero, e poi incorporare la farina. Impastare sino ad ottenere un panetto compatto. Coprirlo con la pellicola e far riposare 40 minuti in forno spento ma con la lucina accesa. Al termine triplicherà all’incirca di volume.

  2. Predisporre l’impasto della torta angelica, nel frattempo che il lievitino riposa. In una terrina mescolare i tuorli, il latte, lo zucchero e l’olio. Iniziare ad incorporare la farina e amalgamare inizialmente con una forchetta.

  3. Quando l’impasto diventerà consistente, trasferirsi su una spianatoia e continuare a lavorarlo con le mani. Dopo aver inserito tutta la farina, unire anche il sale e continuare ad impastare sino a quando non si stacca dal tavolo.

  4. Unire il lievitino al resto dell’impasto. Dividerlo a pezzetti e lavorare energicamente per farlo assorbire dal composto principale. Si deve ottenere un panetto liscio, per cui lavorarlo per una decina di minuti. Formare una palla e porlo a lievitare, coperto con la pellicola, per circa 2 ore.

  5. Dare la forma alla torta angelica al cioccolato e frutta secca. Stendere l’impasto, su un piano infarinato, in un rettangolo dello spessore di circa 3 mm. Pennellare la superficie con il burro fuso e cospargere con il cioccolato e le mandorle tritati e con l’uvetta ammollata e strizzata.

  6. Arrotolare stretto, dal lato più lungo, e poi incidere con un coltello ben affilato a metà, sempre per il senso della lunghezza. A questo punto intrecciarle semplicemente una sull’altra, avendo cura di sigillare i due lembi.

  7. Sollevare la treccia, poi, e disporla a forma di cerchio in una teglia precedentemente foderata di carta da forno, richiudendo i modo da far capitare lembi finali sotto. Lasciar lievitare la torta per circa 1 oretta in forno spento fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.

  8. Cuocere infine l’angelica al cioccolato uvetta e mandorle in forno ben caldo a 180° per 35 minuti, ponendola nel parte centrale del forno. Estrarre e gustare tiepida.

Conservazione

Riposta in pellicola alimentare ben sigillata, la torta angelica si mantiene soffice e fragrante per 3 o 4 giorni. Dovete chiuderla non appena fredda, una volta che il cioccolato sarà solidificato.

PER ALTRE IDEE SEMPLICI E SFIZIOSE, PROSEGUITE LA NAVIGAZIONE, TORNANDO ALLA HOME DEL BLOG.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *