Crea sito

Verza, 5 motivi per cucinarla spesso

Print Friendly, PDF & Email

Le verdure “sciacquano l’organismo” diceva sempre nostra nonna e aveva davvero ragione. Una delle verdure miracolose per eccellenza è la verza. Quest’ultima appartiene alla famiglia delle crocifere, note per le proprietà anticancro, antibatteriche e ad azione immunitaria. La verza, quando è fresca, ha le foglie esterne separate tra loro, intorno ad una testa centrale compatta. Se invece è stata raccolta da molto tempo, ve ne accorgete perché è di colore più sbiadito. La sua conservazione non dura più di due settimane in frigorifero, possibilmente in una busta di plastica non sigillata. La verza è una delle verdure più gettonate per realizzare brodi e risotti, ma anche contorni di carne e pesce. Si può cuocere al vapore o fritta, si può consumare cruda all’insalata o cucinata con legumi ed altre verdure. Non piace a tutti per il suo sapore forte.

verza

Consumarla spesso è fondamentale per varie ragioni:

  1.  La verza è ricca di colina, una sostanza che stimola le funzioni mentali e quindi preserva la memoria. I suoi benefici  sono provati anche contro l’insorgere della demenza senile.
  2.  E’ ricca di Vitamina C e K, la verza è considerata un ottimo rimedio contro l’anemia e come ricostituente in stati di debolezza e convalescenza, favorendo i processi di guarigione.
  3. E’ una verdura ad alto tasso di polifenoli, carotenoidi, indoli e sulforafano, tutte sostanze fondamentali contro l’insorgere di tumori al colon, al fegato e all’apparato digerente
  4. Riduce il tasso glicemico nel sangue, dunque è bene consumarla se si è diabetici e aiuta a prevenire l’insorgere della cataratta.
  5. Un decotto a base di foglie di verza è considerato un toccasana nella cura di asma e bronchiti. Inoltre, con la stessa acqua di cottura si possono curare infiammazioni della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.